PAIRE SOTTOTONO, GRANOLLERS E GARCIA-LOPEZ IN SEMI

Sulla terra rossa di Casablanca arrivano in semifinale l'argentino Delbonis e Marcel Granollers. Bene l'altro spagnolo Garcia-Lopez. Paire cosa succede?
venerdì, 11 Aprile 2014

Tennis. Federico Delbonis è il primo semifinalista del “Grand Prix Hassann II“, celebre torneo di preparazione (250) che si gioca sui campi in terra rossa in quel di Casablanca (Marocco). L’argentino che sta letteralmente stregando il pubblico africano per intensità e colpi, ha vinto non senza qualche sofferenza il suo quarto di finale contro Victor Hanescu 7-6 (5) 6-3 in un’ora e quaranta minuti di gioco. Primo set tutto sommato equilibrato, dove il 23enne argentino di Azul ha saputo gestire al meglio la pressione nel decisivo tie break. Vinto il primos et, il sudamericano ha potuto giocare in scioltezza (proprio come nei giorni scorsi) e sciorinare un tennis tutto sommato gradevole concedendo zero al suo avversario e staccando il pass per le semifinali. Delbonis d’altronde è un giocatore su cui gli argentini, abituati allo strapotere altalenante di Del Potro, ripongono notevoli speranze per il futuro, considerato da più parti un giocatore capace d’imporsi anche a livelli superiori. Vincere, eventualmente questo torneo sul rosso, garantirebbe al giovane Federico consapevolezza e maggior spinta verso appuntamenti ben più prestigiosi, con un occhio al ranking dove, in caso di successo finale, si potrebbero scalare tante posizioni.

In semifinale l’argentino troverà lo spagnolo Marcel Granollers che ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie contro il connazionale Pablo Carreno Busta in un match altamente divertente, caratterizzato da un primo set vinto sorprendentemente da Carreno Busta al tie break. Ciò ha costretto il più quotato Granollers (numero 36 del mondo) a forzare la mano e chiedere molto di più al suo tennis. Risultato? Secondo e terzo set condotti da giocatore navigato (classe 1986 il natio di Barcellona) e vittoria 6-7 (4) 6-3 6-0 in poco meno di due ore e mezzo di gioco.

Nelle altre due semifinali continua l’altalena di emozioni che solo Benoit Paire riesce a darci. Pressochè impronosticabile, il giocatore francese ha perso l’ennesima occasione per dare un senso a questo 2014 avaro di sussulti. Non che sia stata una cattiva gara quella giocata dal transalpino, intendiamoci, ma ci si attendeva molto, molto di più. Passa dunque in semi uno spagnolo (oseremmo dire ancora)  Guillermo Garcia-Lopez 7-5 7-6 (4) giocatore prettamente ‘terraiolo’ che ha imposto al suo avversario la maggior esperienza su questo tipo di superficie. Il match si è deciso proprio nel secondo e decisivo match quando l’iberico ha strappato un mini break a Paire proprio al tie break conclusivo sfruttando appieno il servizio con due match point. Bravo Garcia-Lopez mentre attendiamo ancora di capire cosa possa riservare sulla terra rossa Benoit Paire, discreto lo scorso anno (Foro Italico su tutti) e giocatore incompiuto visto in questi giorni in Marocco.

Ancora Spagna, ed è la volta di Roberto Carballes Baena, numero 273 del mondo eppur capace di rifilare due set 6-4 6-2 al più quotato Andrey Kuznetsov. Match giocato in maniera impeccabile dal giovane spagnolo classe ’93 che raggiunge, così il suo maggior risultato in un torneo ATP. Affronterà proprio Guillermo Garcia-Lopez e sarà un test decisamente probante per il piccolo fenomeno ventunenne. Ad ogni modo uno spagnolo sarà in finale, e ciò non fa altro che confermare la bontà del gioco espresso da questi atleti che non riescono a smettere di vincere.

 


Nessun Commento per “PAIRE SOTTOTONO, GRANOLLERS E GARCIA-LOPEZ IN SEMI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.