CASO SHARAPOVA, L’ITF SEGUIRÀ LE INDICAZIONI DELLA WADA

L'Itf decide di seguire una linea comune per il caso di Maria Sharapova, successivamente alle disposizioni comunicate dall'agenzia antidoping sul Meldonium.
venerdì, 15 Aprile 2016

Tennis. Meno di un microgrammo nei test effettuati entro il 1° Marzo è la tolleranza annunciata dalla Wada per l’assunzione di Meldonium; sostanza inserita da Gennaio 2016 nella lista nera. Queste sono le direttive che seguirà l’Itf per la tennista russa.

La Sharapova ora può sperare, e insieme a lei oltre 120 atleti tra cui molti russi, trovati positivi al Meldonium. “Alla luce della recente comunicazione della Wada, l’Itf conferma che il caso che coinvolge Maria Sharapova procederà in conformità alle raccomandazioni della Wada.” Nessun altro commento sarà rilasciato, dichiara inoltre l’Itf, fino alla fine della procedura.
La motivazione di queste decisioni è da ricercare negli incerti dati sulla permanenza della sostanza nell’organismo a mesi dall’assunzione, come spiega anche il presidente della Wada: “Non è un’amnistia, è un modo per chiarire una situazione senza precedenti e per offrire delle linee guida alle federazioni.”

Sulla questione si esprime anche l’avvocato di Maria Sharapova, John Haggerty: “Il fatto che la Wada abbia rilasciato una dichiarazione così insolita è la prova del modo mediocre con cui è stata gestita la questione Meldonium nel 2015. La sostanza non era considerata dopante fino allo scorso anno, ora la Wada cerca di rimediare alla situazione. Come mai sono state sollevate così tante domande sul lavoro della Wada che ha portato a vietare la sostanza e sul modo di avvisare gli atleti; un avviso meglio distribuito avrebbe fatto la differenza nella vita di molti sportivi.”


Nessun Commento per “CASO SHARAPOVA, L'ITF SEGUIRÀ LE INDICAZIONI DELLA WADA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.