CASTELLAZZO AL COMANDO

Ampia analisi della giornata odierna di Serie A1 maschile. A segno Castellazzo che resta al comando del Girone 2, bene anche Bassano, Parioli, Sarnico e Aniene. 3-3 Le Rocce-Casale
domenica, 24 Ottobre 2010

Parma (Italia). Meno di dodici mesi fa era malamente retrocesso in Serie A2 al termine di un drammatico play-out con il Tc Udinese, mentre oggi è sempre più candidato a un posto fra le migliori quattro squadre d’Italia. Stiamo parlando del Castellazzo Parma, ripescato in A1 grazie al forfait di Alba, e ancora imbattuto nel 2010. Gli emiliani, abili nell’assicurarsi le prestazioni del davisman Daniele Bracciali e aiutati dalla rapidissima moquette sulla quale disputano gli incontri casalinghi, sono infatti in testa al Girone 2 e non sembrano affatto intenzionati a cedere la vetta. Oggi hanno superato per 5-1 il Circolo Tennis Rovereto, uscendo vittoriosi da una sfida che rappresentava più di un’insidia. Il trascinatore della formazione parmense è sempre più il numero uno Alberto Brizzi, ancora imbattuto sia in singolare che in doppio. Il bresciano ha vinto sin qui tre singolari molto importanti, battendo sempre giocatori di livello simile al suo, rivelandosi poi fondamentale anche in doppio. Chapeau!

Obiettivo prima posizione. Oltre ai successi (prevedibili) di Luca Vanni e Daniele Bracciali, la gran parte del merito per il successo odierno è proprio di Brizzi, che superando Matteo Trevisan per 6-4 7-5 ha provveduto a siglare il 3-1, dopochè Alessandro Tombolini aveva ceduto, da favorito, al “roveretano doc” Giacomo Oradini, anch’egli sempre a segno in singolare. In termini di classifica si rivelerà quasi sicuramente decisiva la sfida del 7 Novembre contro il Cc Aniene, che i parmensi avranno la fortuna di ospitare fra le mura amiche. Le sorti della contesa dipenderanno anche dalla presenza o meno di Simone Bolelli (sin qui inutilizzato dai romani), ma un successo del Castellazzo non sarebbe un’ipotesi poi così remota. Prima però sarebbe bene pensare alla due sfide in arrivo, entrambe in Sardegna, nelle quali Brizzi e compagni dovranno stare molto attenti a non commettere passi falsi.

Ancora problemi con i campi. Nella preview alla giornata tracciata ieri avevamo previsto la possibilità che la sfida fra il Circolo Tennis Le Rocce di Mascali (Catania) e la Società Canottieri Casale potesse venire decisa dai doppi, e nonostante le condizioni di gioco siano state ben diverse dalle aspettative, è stato proprio così. A causa della forte pioggia caduta nella cittadina siciliana la sfida è stata “dirottata” in un secondo circolo, nel quale è presente il campo in erba sintetica indoor di “riserva” dichiarato dalla società isolana. Purtroppo però la struttura secondaria non è in grandi condizioni, tanto che in certi punti il campo era bagnato dall’acqua piovana entrata attraverso la copertura. Dopo numerosi lavori di manutenzione per rendere agibile il campo la sfida è iniziata (con circa due ore di ritardo), e si è poi giocato regolarmente; ma per la seconda settimana consecutiva i catanesi si sono fatti trovare impreparati. Naturalmente nessuno ha la facoltà di comandare le precipitazioni, ma una società che affronta il massimo campionato nazionale deve essere in grado di evitare certe spiacevoli situazioni. Ne è uscito un continuo botta e risposta fra le due formazioni, con Manuel Jorquera che ha aperto le danze rifilando un doppio 6-2 a Marco Bella. Chadaj e Ianni hanno ribaltato le sorti del match superando rispettivamente Pirozzi e Trujillo-Soler, e successivamente Vinciguerra ha siglato il 2-2 battendo agevolmente l’italo-argentino Antonio Pastorino. Casale di nuovo in vantaggio grazie alla vittoria di Ianni/Chadaj, alla quale han però fatto eco Pirozzi e Trujillo, per il 3-3 conclusivo.

Aniene e Bassano a punteggio pieno. Agevoli successi invece per le due favorite alla conquista dei rispettivi gironi, l’ST Bassano e il CC Aniene, entrambe a segno per 5-1. A sorpresa i veneti sono riusciti a schierare Paolo Lorenzi (rientrato in extremis dal Cile) per la delicata sfida con la Polisportiva Anzio, resa più agevole dalla sua presenza. Se fosse mancato il giocatore senese infatti, la formazione capitanata da Marco Moretto sarebbe stata costretta a schierare un giocatore del vivaio (probabilmente il capitano stesso) compromettendo probabilmente due dei sei singoli incontri. All’indomani della sconfitta di Giovedì (da Joao Souza) nel Challenger di Santiago invece, “Paolino” ha subito preso un aereo per Roma, dove ha poi atteso l’arrivo dei compagni. Ha superato facilmente Francesco Piccari, e poi, in coppia con Crugnola, ha ceduto il doppio a “Lallo” Piccari e Damiano Di Ienno, regalando agli anziati l’unico punto di giornata. Tutto facile anche per i ragazzi dell’Aniene, bravi nel lasciare un solo singolare ai sardi del Geovillage. A segno Tomas Tenconi, che fra lo stupore generale si è imposto in rimonta su uno spento Alessio Di Mauro.

“Cappotti” per Sarnico e Parioli. Due invece le sfide di giornata terminate “a zero”. Molto agevole la vittoria del Tennis Club Sarnico, che ha riscattato il k.o di domenica scorsa a Catania con una facile vittoria sull’Empire Ssd. I romani sono infatti giunti al Centro Tennis Mongodi di Cividino (Bergamo) con gli stessi ragazzi del vivaio schierati la scorsa settimana contro l’St Bassano e non hanno potuto fare altro che contare i pochi game raccolti. Il team capitanato da Massimo Ocera ha infatti schierato tutti i titolari, e l’unico incontro che è andato vicino all’ora di gioco è stato quello fra i numeri uno Joseph Sirianni e Lorenzo Montegiorgi (2.6). Il giovane tennista capitolino (classe 1992) ha dato il massimo per impegnare il temibile italo-australiano, facendo una figura più che dignitosa e arrendendosi con il punteggio di 6-3 6-4. Tutto facile anche per il Tennis Club Parioli che ha passeggiato sul TC Cagliari, nuovamente privo del kazako Yuri Schukin. Galimberti&co hanno infatti opposto poca resistenza ai laziali, con il solo Stefano Mocci  (classificato 2.5) che è riuscito a togliere un set al calabrese Valenti, poi vittorioso 6-1 4-6 6-1.

TUTTI I RISULTATI DI GIORNATA

CLASSIFICA GIRONE 1:
Società Tennis Bassano 6 (2)
Asd C.lo Tennis Le Rocce 4 (2)
Società Canottieri Casale 4 (2)
Tennis Club Sarnico 3 (2)
Polisportiva Anzio 0 (2)
Empire Ssd 0 (2)

CLASSIFICA GIRONE 2:

Castellazzo Parma 7 (3)
Canottieri Aniene 6 (2)
Tennis Club Parioli 4 (2)
Tennis Club Udinese 3 (2)
Circolo Tennis Rovereto 3 (3)
Geovillage Sporting Club Olbia 3 (3)
Tennis Club Cagliari 0 (3)

Fra parentesi il numero di incontri disputati


Nessun Commento per “CASTELLAZZO AL COMANDO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • ANIENE METTE LA FRECCIA Ampia analisi della giornata odierna di Serie A1 maschile, che ha visto in campo solo il Girone 2. Successi per Aniene (su Castellazzo Parma), Parioli, e per il fanalino di coda TC Cagliari
  • SOGNO INFRANTO La Serie A1 2010 sembra proprio destinata a non dover regalare alcuna sorpresa, e, quando c'è profumo di impresa, ci pensa la sorte a bloccare le speranze. La sfida fra Udinese e Aniene […]
  • PASSA SOLO CRUGNOLA Dei sei azzurri impegnati oggi nel neonato challenger di Ortisei, l'unico a superare il primo turno è il varesino, agevolato dal ritiro di Matteo Trevisan sul punteggio di 4-1 nel primo set
  • LA SPEZIA, E’ ALDI SHOW Il tennista siciliano supera prima Giannessi e poi Stefano Ianni, centrando la secondo finale Futures stagionale. Se la vedrà con Thomas Fabbiano, giustiziere di Cipolla e Checa-Calvo
  • CIVIDINO, QUATTRO AZZURRI AI QUARTI Enrico Iannuzzi, Andrea Agazzi, Giacomo Oradini e Lorenzo Frigerio. Saranno questi i quattro azzurri che domani andranno a caccia delle semifinali del Futures di Cividino. Delude Crugnola, […]
  • CIVIDINO, FINALE DZUMHUR-BREZAC Sarà fra il bosniaco, numero tre del seeding, e il francese, numero quattro, la finale della seconda edizione del Trofeo Fibo Moda. Sconfitti in semifinale il trentino Giacomo Oradini e il […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.