CHALLENGER D’ANDRIA NEL SEGNO DI DODIG

Settimana conclusiva dei Challenger del 2015. Ad Andria trionfa Ivan Dodig, a Toyoya vince Yoshihito Nishioka.
martedì, 1 Dicembre 2015

Tennis – Si è giocato a Toyota e ad Andria nell’ultima settimana dei Challenger, ecco come è andata:

Toyota, Giappone: è stata la testa di serie n.7 Yoshihito Nishioka ha conquistato il suo secondo titolo stagionale in Giappone vincendo nel Challenger di Toyota su Alexander Kudryavtsev per 6-3, 6-4. Il 20enne sale ad uncareer-high come n ° 117 nella classifica ATP Emirates, diventando il terzo giapponese con la classifica più alta dietro Kei Nishikori e Taro Daniel. Nishioka, che ha raggiunto i quarti di finale del torneo ATP World Tour 250 a Delray Beach, quest’anno ha vinto il suo primo match del Grande Slam agli US Open, ed è il quarto giocatore giapponese a sollevare un trofeo sul circuito Challenger quest’anno dopo Daniele, Yuichi Sugita e Go Soeda.

Andria, Italia: Ivan Dodig ha concluso il suo 2015 nel migliore dei modi dopo aver raggiunto le semifinali di doppio alle ATP World Tour Finals. Il croato vincendo sul cemento indoor del Challenger Andria ha chiuso l’anno tra i primi 100 della classifica ATP assicurandosi un posto nel tabellone principale degli Australian Open. Dodig ha eliminato Michael Berrer per 6-2, 6-1 in 65 minuti Domenica chiudendo per il sesto anno consecutivo in Top 100 posto.

 


Nessun Commento per “CHALLENGER D'ANDRIA NEL SEGNO DI DODIG”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.