CHALLENGER GENOVA, RICAVATO AI TERREMOTATI DEL CENTRO ITALIA

La notizia ha fatto il giro del mondo, riportata anche sul sito dell'Atp: bella iniziativa dell'organizzazione
giovedì, 15 Settembre 2016

Tennis. Un piccolo torneo, un challenger, al quale quei “pochi” euro avrebbero fatto tanto comodo. Ed invece la città di Genova, certo non estranea a stragi ambientali, si dimostra di gran cuore e attraverso l’organizzazione dell‘Aon Challenger dona l’intero ricavato dell’edizione uscente ai terremotati del Centro italia, colpito gravemente lo scorso 24 di agosto. Una lodevole iniziativa presa dagli organizzatori del torneo che ha fatto il giro del mondo, persino riportata dal sito ufficiale Atp.

A 38 mila euro ammonta esattamente la cifra, garantita da un afflusso di pubblico che ha gremito in ogni dove il Beppe Croce di Valletta Cambiaso.Ogni anno il comitato organizzatore del torneo fa una donazione a un ente di beneficenza. Il tragico evento che ha colpito il centro Italia nel mese recente ha spinto gli organizzatori a fare un gesto più grande incanalando tutte le entrate la vendita dei biglietti per la popolazione gravemente colpita dal terremoto “, ha detto Mauro Iguera, Presidente del Comitato Genova Challenger.

Un ammontare dovuto agli oltre 24 mila biglietti venduti sino all’atto conclusivo, che ha visto una finale fra due ex top 15 del Ranking Atp come Nicolas Almagro ed il semifinalista di Wimbledon Janowicz. Il polacco ha avuto la meglio dello spagnolo, in un torneo che presentava un tabellone non lontano dall’esser degno di un Atp 250.

 


Nessun Commento per “CHALLENGER GENOVA, RICAVATO AI TERREMOTATI DEL CENTRO ITALIA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.