CHALLENGER. MARCO CHIUDINELLI TORNA ALLA VITTORIA DOPO 7 ANNI

Il tennista svizzero, prossimo avversario dell’Italia in Coppa Davis, trionfa a Wroclaw e mette fine a un lunghissimo digiuno di vittorie. A Morelos, in Messico, si impone Gerald Melzer, che bissa il successo di due anni fa. Vittoria anche per Stephane Robert a New Dehli.
martedì, 23 Febbraio 2016

TENNIS – È trascorsa un’altra settimana e, come di consueto, si sono giocati più tornei Challenger in giro per il mondo. Ecco un resoconto delle competizioni della scorsa settimana per quel che riguarda il circuito minore.

Marco Chiudinelli ha vinto il Wroclaw Open, che si è giocato in Polonia. Stavolta non ci sono state complicazioni di natura fisica a fermare lo storico amico di Roger Federer. Nessun problema al braccio o alla spalla. E la vittoria nella cittadina polacca ne è la più concreta dimostrazione. L’ex top 100 Atp, spesso penalizzato da problemi fisici, si è imposto su Jan Henrych con il punteggio di 6-2, 7-6 (9). Si tratta del suo terzo titolo Challenger, ma si tratta della prima affermazione da sette anni a questa parte. E dire che l’elvetico era entrato nel tabellone di Worclaw grazie alla sconfitta subita da Peter Gojowczyk per mano di Pierre-Hugues Herbert in quel di Bergamo. “È stata una settimana incredibile per me – ha detto dopo la finale il numero 142 del mondo – è un ottimo inizio di anno e spero di continuare così anche nei prossimi mesi”. L’obiettivo della stagione 2016 sembra evidente: “Vorrei rientrare nella top 100 e sono molti felice che dopo aver superato molti problemi fisici il mio corpo si senta di nuovo al 100%. Mi sento molto in forma e molto più competitivo rispetto agli ultimi anni”. Una battuta, infine, sulla superficie: ”Mi piace molto giocare sul Taraflex, ma purtroppo non ci sono molti eventi con questa superficie in calendario” ha detto alla fine del torneo colui che sarà avversario dell’Italia nel prossimo turno di Coppa Davis.

Sui campi di Morelos, in Messico, aveva vinto due anni fa il suo primo titolo Challenger. Ma Gerald Melzer ha vinto anche in questa occasione sbarazzandosi in due set di Alejandro Gonzalez (6-3, 7-6). Si tratta del quarto titolo Challenger per il 25enne austriaco. E la sua rincorsa alla top 100 può proseguire senza intoppi. Adesso occupa la posizione numero 116, ma il distacco dalla numero 99 è assolutamente colmabile. Anche perchè Gerald Melzer ha giocato molto bene nel mese di gennaio e vincendo 18 delle 21 partite giocate sinora in questo 2016.

Un ottimo stato di forma lo sta attraversando anche Stephane Robert. Il transalpino ha dominato il torneo di New Dehli, sconfiggendo in una finale durata appena 56 minuti il malcapitato Saketh Myneni e lasciandogli la miseria di 3 game (6-3, 6-0). Il numero 132 del mondo ha stabilito persino un piccolo record. Si tratta della prima finale di questo 2016 durata meno di un’ora. Lo scorso anno era toccato a Peter Gojowczyk battere Amir Weintraub in 51 minuti nella finale del torneo di Nanchang, in Cina. Stephane Robert, dal canto suo, non ha perduto nemmeno un set durante la settimana di gioco e ha portato a casa il torneo dopo cinque lunghi anni di digiuno, la sua ultima vittoria risaliva a Ostrava 2011. Il tennista nato a Montargis, 35 anni, sembra stia attraversando la più classica delle seconde giovinezze e ha recentemente raggiunto il terzo turno agli Australian Open per la prima volta in carriera e partendo dalle qualificazioni.

Menzione d’onore anche per l’ex numero 1 di doppio Mahesh Bhupathi che in coppia con il connazionale Yuki Bhambri ha ottenuto l’alloro nel torneo di doppio.

Uno sguardo ai prossimi impegni. In questa settimana si torna in campo con il Challenger di Kyoto, in Giappone e quello di Cheobourg, in Francia. In estremo oriente i favoriti sono i padroni di casa Yuichi Sugita, che ha vinto nel 2010, Tatsuma Ito, vincitore nel 2012 e Go Soeda, a sua volta alloro nel 2008. In Europa, invece, il numero 8 del seeding Kenny de Schepper cerca il secondo titolo in casa. Ma il favorito potrebbe essere il serbo Filip Krajinovic, numero 98 del mondo.

Foto: Marco Chiudinelli, prossimo avversario dell’Italia in Coppa Davis (www.zimbio.com)


Nessun Commento per “CHALLENGER. MARCO CHIUDINELLI TORNA ALLA VITTORIA DOPO 7 ANNI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.