CHALLENGER, PADRONI DI CASA AL TOP

Conclusa la settimana dei Challenger: Devvarman vince a Nuova Delhi e Golubev trionfa ad Astana. Gerard Melzer sul trono messicano di Cuernavaca dopo la vittoria su Victor Estrella Burgos
martedì, 25 Febbraio 2014

TENNIS – Nei tornei più in vista della settimana appena conclusa, il fattore campo è sfumato sul più bello. Discorso ben diverso negli eventi Challenger, con due manifestazioni su tre vinte dai padroni di casa. Successi casalinghi in India e Kazakistan, unica affermazione straniera sui campi messicani di Cuernavaca.

Il GAIL Delhi Open, disputato nell’impianto di Nuova Delhi, non ha tradito le attese dei tifosi indiani. Il titolo è andato al beniamino di casa Somdev Devvarman, che nell’atto finale si è imposto 6-3 6-1 su Aleksandr Nedovyesov. Ribaltato così il pronostico della vigilia, favorevole allo sconfitto in quanto primo del tabellone. Il suo antagonista e seconda testa di serie, però, ha sovvertito le previsioni del prepartita regalando la prima gioia ai suoi sostenitori. Al successo nel singolare, l’India aggiunge il trionfo nel doppio grazie all’affermazione della coppia MyneniSingh: secondo titolo casalingo per il tandem indiano, che si era già imposto a Calcutta.

Profeta in patria è anche Andrej Golubev, che si è aggiudicato l’Astana Cup. Il torneo, disputato nell’omonima città e capitale kazaka, si è concluso con la vittoria del padrone di casa: il doppio 6-4 con cui è stato liquidato Gilles Muller ha mandato in visibilio il pubblico del National Tennis Centre, che ha festeggiato così il titolo del giocatore nato a Volzskij. L’ultima affermazione era datata 2009, quando sconfisse in finale Marchenko. E’ il sesto titolo in carriera per Golubev.

L’unico straniero a strappare un successo è Gerald Melzer, fratello minore del più conosciuto Jurgen. L’austriaco ha trionfato a Cuernavaca, in Messico, dopo la finale a senso unico contro il dominicano Victor Estrella Burgos. 6-1 6-4 il risultato finale, con il tennista di Vienna che si è aggiudicato il suo primo Challenger della carriera. La vittoria del Morelos Open gli ha garantito un balzo di 42 punti in classifica, facendo registrare il suo career-high alla posizione 153.

Dopo i tornei tra India, Messico e Kazakistan, è il turno di altre tre manifestazioni. Questa settimana al via il Challenger francese di Cherbourg, così come quello ecuadoregno di Salinas e l’evento cinese di Guangzhou.


Nessun Commento per “CHALLENGER, PADRONI DI CASA AL TOP”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.