CHANG: “NISHIKORI? PUÒ VINCERE OGNI SLAM”

L'ex tennista americano elegge il giapponese autentico spauracchio per il 2015: "Ha le potenzialità per imporsi su qualsiasi superficie, non mi stupirei se dicesse la sua nei quattro tornei principali"
mercoledì, 17 Dicembre 2014

TENNIS – I progressi dell’ultima parte di stagione, senza alcun dubbio, lo proiettano tra i giocatori più costanti e lucidi del circuito. Se poi arriva la benedizione di un grande protagonista del passato come Michael Chang, c’è da crederci. Kei Nishikori rappresenta uno dei climax principali del 2014, vista la scalata dalla ventesima alla quinta posizione condotta nell’arco degli ultimi dodici mesi. L’ex tennista statunitense, in virtù delle ultime prestazioni del giapponese, lo indica tra i giocatori che meglio sapranno rispondere ai cambiamenti di superficie durante il 2015, soprattutto in ottica Slam.

Il giudizio di Chang è sicuramente un prezioso incoraggiamento: “Non c’è alcun dubbio a riguardo. Kei ha raggiunto una maturità tale da poter insidiare i big che si dividono annualmente le quattro prove dello Slam. Quest’anno l’ha già dimostrato Wawrinka e sono sicuro che non si rivelerà un caso nell’economia del circuito. Con questo non voglio dire che Nishikori tornerà sul campo e detterà legge al posto dei vari Djokovic, Federer o Nadal, ma sicuramente ha davanti una grossa opportunità ed è consapevole di quello che potrebbe mettere in pratica a partire dalla nuova stagione. Ritengo che possa dire la sua su tutte le superfici, dopo la crescita dimostrata nell’ultimo periodo. L’importante è non bruciare le tappe, facendo un passo alla volta senza l’obbligo di dimostrare qualcosa a qualcuno“.

Le difficoltà di carattere fisico emerse ad inizio stagione sono state dimenticate con il percorso successivo all’estate: “Anche i miglioramenti atletici – continua Changrappresentano un punto a favore di Nishikori. I ritiri di Miami e Madrid gli hanno aperto gli occhi e la finale raggiunta a Flushing Meadows conferma l’enorme lavoro e i naturali progressi ottenuti. Dovessi essere al posto di Kei, mi augurerei di disputare la stagione senza intoppi fisici, giocando il 95% dell’anno in buona salute. Quello che succederà sul campo, poi, dipende dalla voglia di ottenere i risultati“.

Con un quinto posto nel ranking da cui ripartire ed un incoraggiamento del genere, Nishikori è chiamato a non tradire le attese, candidandosi a tennista di punta per il 2015. Chang ha vinto il Roland Garros a 17 anni e può dirsi in vantaggio sul nipponico, che però ha ancora tutto da dimostrare nell’arco dei prossimi mesi.


Nessun Commento per “CHANG: "NISHIKORI? PUÒ VINCERE OGNI SLAM"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.