CHRIS EVERT: “MADISON KEYS COME SERENA”

La leggenda americana si sbilancia e non poco sul futuro della racchetta a stelle e strisce. La Williams ha realmente la sua erede in rampa di lancio?
domenica, 20 Novembre 2016

TENNIS – Il rischio di dover sostituire i pilastri di un movimento sportivo nazionale, soprattutto nel caso americano, è quello di bruciare il potenziale emergente. Non teme questo pericolo un’ex giocatrice che il ruolo di pilastro l’ha incarnato alla perfezione: Chris Evert indica la via del tennis americano dopo lo spartiacque sempre più imminente, ovvero ciò che succederà dopo il ritiro di Serena Williams.

La leggenda statunitense, dall’alto dei suoi 18 Slam conquistati in carriera, si aspetta un pronto ricambio generazionale dopo il ritiro dell’ex numero uno del ranking WTA. Ricambio che, a questo punto, sembra già in atto: “Penso che il tennis americano possa stare tranquillo, Madison Keys ha tutte le carte in regola per prendere il posto di Serena come punto di riferimento del movimento nazionale. Ha braccia di gran talento, il servizio è già paragonabile a quello della Williams, ma dovrà continuare a seguire la politica dei piccoli passi. È questo che le ha permesso di arrivare dov’è ora, fare il passo più lungo della gamba significherebbe crollare sotto il peso della pressione. Il 2016 è stato un anno importante, le Finals lasciano intendere la prosecuzione di un processo positivo e ancora in atto“.

Nella stagione appena conclusa, la Keys si è messa in mostra agli Internazionali d’Italia, raggiungendo la finale poi vinta proprio da Serena Williams. Uno scontro tra due epoche, quello andato in scena al Foro Italico, che ha ribadito però un concetto molto chiaro: la 35enne di Saginaw non ha ancora intenzione di abbandonare il suo ruolo di ammiraglia del tennis statunitense, almeno di quello americano. Dall’altra parte, però, il fatto che la sua papabile erede di 21 anni sia già in top ten è un segnale non indifferente per il futuro. Senza dimenticare le emergenti Chirico e Bellis, pronte a farsi strada nel giro di qualche anno. Magari, un giorno, Chris Evert potrà trovarsi a discutere su chi possa essere il vero successore tra queste tre opzioni. Il campo, oltre che il tempo, sarà giudice sovrano.


Nessun Commento per “CHRIS EVERT: "MADISON KEYS COME SERENA"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.