CINCINNATI AL VIA INSEGUENDO IL “CAREE GOLDEN MASTER”

Archiviato Montreal con i successi di Rafa Nadal e Serena Williams, le attenzioni del tennis mondiale si spostano a Cincinnati. Il quarto appuntamento stagionale sul cemento vedrà scendere in campo tra oggi e domani tutti i top player Atp e Wta. Occhi puntati su Djokovic che, vincendo il torneo, realizzerebbe per primo il Caree Golden Master.

Tennis – Il successo di Nadal ai Masters 1000 di Montreal fa già parte del passato, mentre il presente per il tennis mondiale, è rappresentato dall’Ohio Western&Southern Open di Cincinnati. Quarto appuntamento stagionale sul cemento dopo Indian Whells, Miami ed appunto Montreal, il torneo rappresenta un ulteriore passo in avanti nella preparazione agli Us Open.

Raramente snobbato dai big, anche quest’anno presenta un tabellone di assoluto valore con il solo Tsonga fuori dai giochi ancora prima di cominciare.

In campo maschile, ovviamente ci sarà molta curiosità attorno al rientro di Roger Federer. Lo svizzero dopo il foirtfait canadese, dovuto ai rinomanti problemi alla schiena, avrà l’obbligo di difendere il titolo conquistato lo scorso anno. Sulla strada dell’ex numero uno, l’ostacolo principale per la riconferma, arriva ipoteticamente ai quarti quando, si potrebbe trovare ad incrociare lo sguardo al di là della rete, con il neo campione di Montreal Rafael Nadal. Superati i quarti, la vita si complica ulteriormente con l’arrivo di Andy Murray a caccia di rivalsa.

Non sarà facile dunque il cammino di un Federer che nella conferenza stampa alla vigilia del torneo, fa sapere di sentirsi finalmente a posto fisicamente, pronto a ricominciare con lo spirito giusto, quello che lo fa andare avanti e che non lo fa pensare al ritiro.

Neanche il tempo di godersi la vittoria canadese invece per Rafa Nadal, che dovrà smaltire tossine e distrazioni per ricominciare l’avventura in Ohio dove ad attenderlo, dopo una fase iniziale piuttosto semplice, ci sarà il sopraccitato Federer.

Non sarà semplice anche per Andy Murray. Dopo lo storico successo di Wimbledon, il campione scozzese riportato con i piedi in terra in Canada, potrebbe ripartire proprio dalla rivincita contro Gulbis. Ipotizzabile infatti un nuovo scontro tra i due con il numero 2 al mondo pronto a vendicare l’eliminazione patita a Montreal.

Strada meno tortuosa per Novak Djokovic. Il serbo avrà modo di ambientarsi al cemento dell’Ohio, affrontando all’esordio, uno tra Monaco e Melzer per poi trovare agli ottavi Simon o il lanciatissimo Pospilis semifinalista a Montreal. In un ipotetico cammino perfetto, il numero uno al mondo, troverebbe ai quarti Gasquet, superato facilmente a Montreal, oppure Raonic, finalista e grande sorpresa dei Masters canadesi . Semifinali sulla carta più impegnative del resto del percorso, con un trio di ipotetici avversari formato da Ferrer, Del Potro o Janowicz.

Tutti avversari validi che si contrapporranno tra Nole e la possibilità di scrivere una ulteriore pagina nella storia del tennis.

Vincendo l’Ohio Western&Southern Open,  il serbo diventerebbe il primo tennista capace di aggiudicarsi tutti i Masters 1000 del circuito. Il record, che finora non aveva neanche un nome, da oggi può essere identificato come Caree Golden Master. A Djokovic per completare lo storico filotto “basterà” portare a casa il Masters di Cincinnati. E dopo le quattro finali perse in cinque anni, spinto anche dalla realizzazione della storica impresa, il numero uno al mondo potrebbe spazzare via questo ulteriore tabù, mettendo il suo nome in cima all’albo d’oro del neo nato Carre Golden Master. “Riuscirci significherebbe tantissimo”- ha dichiarato il campione serbo – “fare la storia di questo sport è un enorme privilegio per me”

 

Wta.Come per gli uomini anche per le donne Cincinnati rappresenta un passaggio importante in vista degli US Open. Per questo che il tabellone Wta si presenta ricco, con tutte le grandi pronte ai nastri di partenza.

Serena Williams, fresca vincitrice a Toronto, partirà dal secondo turno  come la cinese Na Li che dovrà difendere il titolo, dall’assalto delle altre big, come Sharapova, Azarenka, Radwanska e la numero uno a Wimbledon Marion Bartoli.

Attesa anche per le italiane. Sara Errani, numero 6 del seeding, sul suo percorso potrebbe incrociare la Cibulkova, mentre Roberta Vinci e Flavia Pennetta esordiranno nel torneo rispettivamente contro Mattek-Sands e Lepchenko.

Curiosità poi per il ritorno in campo di Venus Williams. L’ex numero uno al mondo proverà ancora a sfruttare l’innata attitudine al cemento ripartendo dal primo turno.


Nessun Commento per “CINCINNATI AL VIA INSEGUENDO IL “CAREE GOLDEN MASTER””


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.