CINCINNATI: FUORI ANCHE SEPPI

Dopo Fognini anche Andreas Seppi saluta Cincinnati. Il tennista italiano non supera l’ostacolo Wawrinka che si impone per 6-3 6-4. Troppi doppi falli ed uno svizzero determinato, spediscono a casa l’ultima speranza azzurra maschile sul cemento dell’Ohio.
mercoledì, 14 Agosto 2013

Tennis. Cincinnati – Finisce subito l’avventura degli italiani impegnati nel singolare maschile al Masters 1000 di Cincinnati. Come Fognini ieri, anche Seppi lascia il Western & Southern Open al primo turno.

Contro Stanislas Wawrinka non c’è stata storia, troppo forte lo svizzero e troppo falloso il tennista di Bolzano, che non riesce a ripetere la straordinaria prestazione del 2012 a Roma.

Allora, durante gli internazionali, Seppi si rese protagonista di una vera e propria battaglia, portata a casa dopo aver rimontato il primo set perso per 6-7 con due capolavori gemelli (7-6 7-6 ) che diedero vita ad una maratona tennistica dalle emozioni forti.

Quello fu l’ultimo scontro diretto tra i due, che si presentavano in Ohio con lo svizzero numero 9 al mondo, in vantaggio nei “face to face” per 5 a 3.

Al primo turno di battuta Andreas deve fare subito i conti con la giornata nera del suo servizio. Due doppi falli e tre break annullati lo chiamano agli straordinari per scongiurare la prima “brekkata”. Appuntamento rimandato al terzo game, con Wawrinka che stavolta non si lascia distrarre, ed approfitta dei regali concessi portandosi sul 3 a 1 allungando, di fatto,  le mani sul set.

Sempre in evidente difficoltà con il servizio, il tennista altoatesino rimane in partita fino al 3-5. Nel game successivo, quando il numero 9 al mondo alza il livello di gioco, inizia la resa. Il primo set si chiude dopo appena mezz’ora con un perentorio 6-3 a favore di Wawrinka.

Il secondo parziale non cambia le sorti del match. Ancora lo svizzero a giocare sul velluto con Seppi che rimane aggrappato al Masters di Cincinnati fino al 3 pari. Poi l’accelerata di Stanislav non lascia scampo, ed il 6-4  finale suona come una condanna per l’italiano che saluta Cincinnati già al primo turno.

Al termine dell’incontro il tabellino del match fa da cartina tornasole alla partita giocata, tutta in salita da Andreas. Cinque doppi falli commessi in nove turni di battuta con una percentuale al primo servizio pari al 50%. Significativo anche lo score delle palle break salvate, ben 10 su 12 giocate.

Come da pronostico va avanti Wawrinka, che ora affronterà Robredo, ma questo certo non fa gridare allo scandalo. Piuttosto bisognerebbe riflettere sul fatto che il tennis italiano, già presente con una spedizione ridotta sul cemento americano, lascia un Master 1000 al primo turno, senza neanche lottare più di tanto.

 


Nessun Commento per “CINCINNATI: FUORI ANCHE SEPPI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.