CINCINNATI: TROPPA WILLIAMS PER LA BOUCHARD

TENNIS - Nel suo match di esordio a Cincinnati Serena Williams cede un set a Eugenie Bouchard per poi infliggerle un doppio 6-2. Agli ottavi anche Aga Radwanska, Sam Stosur, Jelena Jankovic e Na Li. Unica russa superstite è Elena Vesnina, vittoriosa su Venus. Cade Marion Bartoli per mano di Simona Halep.
mercoledì, 14 Agosto 2013

Tennis. Giornata dedicata alla chiusura dei secondi turni al “Western & Southern Opendi Cincinnati. Considerato il “match clou” del programma, il primo scontro diretto tra la numero uno del mondo Serena Williams e la diciannovenne canadese Eugenie Bouchard non ha deluso le attese. Il primo set “che non ti aspetti”: così si potrebbero riassumere i quarantacinque minuti che hanno scandito il 6-4 messo a segno della Bouchard, più indietro in classifica di una sessantina di posizioni rispetto alla leggendaria fuoriclasse statunitense, ma per nulla intimorita al suo cospetto e fermamente intenzionata a giocarsi le proprie chance. I piedi ben piantati sulla riga di fondo, aggressiva sin  dalla risposta, capace di aprirsi il campo quando lo scambiosi fa duro”; ma soprattutto di trovare accelerazioni che lasciano basita la sedici volte campionessa Slam. Certo, impossibile negare che Serena Williams ci ha messo tanto del suo, ovviamente in negativo. L’americana perde infatti il servizio in apertura, per poi recuperare lo svantaggio al quarto game ma, subito regalare su un piatto d’argento quel break che la canadese coltiverà con cura fino alla fine della prima tornata. In avvio di secondo set le indecisioni al servizio di una Williams borbottante rischiano di proiettare la Bouchard nuovamente in vantaggio di un break ma, una volta ristabilito l’ordine, principalmente mentale, il match diviene ben presto una gara di discesa libera per la statunitense. Non solo Serena riduce ai minimi termini gli errori gratuiti ma inizia a macinare vincenti “da e in” ogni dove. Dal 4-2 Williams, la regina del ranking WTA infila ben sei game consecutivi per poi appisolarsi un attimino sul 4-6 6-2 4-0 quando restituisce uno dei due break di vantaggio, per poi procedere senza sussulti, fino alla zampata decisiva. Ed è il 4-6 6-2 6-2 per Serena Williams.

Le prime a scendere in campo sul centrale sono state la numero 11 del mondo Samantha Stosur e la 26esima del ranking WTA Jamie Hampton. Se i due precedenti tra la ventitreenne statunitense e la ventinovenne di Gold Coast, disputati l’anno scorso sulla terra verde di Charleston e sul cemento di Osaka, parlano entrambi australiano. Match che si prefigura complicato sin dall’inizio per Jamie Hampton che si ritrova costretta ad annullare una palla break sia al primo che al terzo game per poi vedersi strappare il servizio al quinto. Dal 3-2 la Stosur amministra diligentemente il vantaggio e sul 5-3 replica il break che le garantisce la prima frazione in trentaquattro minuti. Il secondo set prosegue invece sotto all’insegna dell’equilibrio fino al tie-break, con la Hampton che, sul 4-5, deve prodigarsi nel respingere due match point. Nel tie-break la prima ad avvantaggiarsi di un mini break è l’americana ma dal 3-2 la Stosur non concede più nulla e chiude la questione per 7 punti a 3. Un’ora e quaranta minuti di gioco scandiscono così il 6-3 7-6 appannaggio di Samantha Stosur.

Quattro le rappresentati della Russa in campo. Unica superstite: Elena Vesnina. Se, dopo due ore e venti minuti di battaglia la ventisettenne di Leopoli prevale su un’agguerrita Venus Williams per 6-2 5-7 6-2, allo scoccare delle due ore di gioco Ekaterina Makarova si arrende alla classe di Jelena Jankovic. Perso il primo set 6-2, l’ex numero uno del mondo ha afferrato le redini del match per non mollarle più e, messo in tasca la ripresa per 6-3, si è ripetuta nel ponteggio pure nel set decisivo. La favola di Alisa Kleybanova in quel di Cincinnati sbatte contro la nona testa di serie del seeding, Angelique Kerber. Sbrogliatasi da una piega piuttosto complicata che la vede sotto 3-5, la tedesca si assicura il primo set al tie break per poi assicurarsi la seconda manche 6-2. A far fare le valigie a Maria Kirilenko ci pensa un’altra tedesca, la numero 32 della classifia Mona Barthel, che le rifila un doppio 6-4. Accede agli ottavi anche Petra Kvitova. Al termine di due ore e trenta minuti di gioco, la ceca ha avuto la meglio sulla neozelandese Marina Erakovic per 6-4 6-7 6-3. Prossima avversaria della Kvitova sarà Caroline Wozniacki, vittoriosa sulla Monica Niculescu per 6-4 6-3. A tenere alta la bandiera della Romania ci pensa Simona Halep. La numero 25 del ranking WTA si è imposta per 3-6 6-4 6-1 sulla campionessa di Wimbledon, Marion Bartoli.

Chi di rimonta ferisce, di rimonta perisce. E’ quanto  accade ad Alize Cornet. Artefice di un’incredibile rimonta ai danni di Ana Ivanovic, la francese è in vantaggio 6-3 5-2 su Magdalena Rybarikova quando ne subisce il ritorno. Vinto il secondo set 7-5, la slovacca si proietta a sua volta 5-2 ma la Cornet non demorde. Sfumato un match point sul 5-4, la Rybarikova si vede riagguantata sul 5-5, per poi riprendersi dal coma e siglare il break decisivo, che vale l’incontro, al dodicesimo game. Nell’incontro che la vede opposta a Lauren Davis, la numero cinque del mondo Na Li risultanon pervenuta” fino allo 0-4 del primo set. Sbloccato il tabellone dallo zero, Na si fa nuovamente staccare sul 1-5 per infine tentare una rimonta che le sfugge sul più bello. Dal 6-4 Davis, Na Li entra in campo e batte cassa con un perentorio 6-1 6-1. Tutto semplice per Agnieszka Radwanska che infligge un netto 6-4 6-0 a Varvara Lepchenko.

 

Cincinnati. Singolare Femminile. Secondo Turno.

Serena Williams (Usa) [1] def. Eugenie Bouchard (Can) 4-6 6-2 6-2

Agnieszka Radwanska (Pol) [3] def. Varvara Lepchenko 6-4 6-0

Na Li (Chn) [5] def. Lauren Davis (Usa) 4-6 6-1 6-1

Sara Errani (Ita) [6] def. Polona Hercog (Slo) 6-4 5-7 6-4

Petra Kvitova (Cze) [7] def. Marina Erakovic (Nzl) 6-4 6-7 6-3

Simona Halep (Rou) def. Marion Bartoli (Fra) [8] 3-6 6-4 6-1

Angelique Kerber (Ger) [9] def. Alisa Kleybanova (Rus)  7-6 6-2

Caroline Wozniacki (Den) [10] def. Monica Niculescu (Rou) 6-4 6-3

Samantha Stosur (Aus) [11] def. Jamie Hampton (Usa) 6-3 7-6

Roberta Vinci (Ita) [12] def. Andrea Petkovic (Ger) 6-4 6-7 6-3

Jelena Jankovic (Srb) [14] def. Ekaterina Makarova (Rus) 2-6 6-3 6-3

Mona Barthel (Ger) def. Maria Kirilenko (Rus) [16] 6-4 6-4

Elena Vesnina (Rus) def. Venus Williams (Usa) 6-2 5-7 6-2

Magdalena Rybarikova (Svk) def. Alize Cornet (Fra) 3-6 7-5 7-5


Nessun Commento per “CINCINNATI: TROPPA WILLIAMS PER LA BOUCHARD”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • LI SI SALVA, AVANZA WILLIAMS, IVANOVIC PIEGA SAM STOSUR Li Na si ritrova 1-6 3-5 contro Lucie Safarova e sul 5-6 annulla un match point per poi rimontare e prevalere 6-3 al terzo. Avanzano anche Serena Williams, Angelique Kerber. Primo ottavo […]
  • ERRANI RITORNA TOP-FIVE, SALE JANKOVIC, PRECIPITA VENUS TENNIS - Con l'uscita in semifinale della Li, vincitrice di Cincinnati 2012, Sara Errani si riprende il quinto posto nel ranking. N. 8 Wozniacki, fresca di quarti, e n. 11 Jelena Jankovic, […]
  • SERENA PESCA RADWANSKA, SHARAPOVA CON AZARENKA TENNIS - A Parigi sono stati sorteggiati i tabelloni della 112esima edizione del Roland Garros: la numero uno del mondo è stata abbinata nella potenziale semifinale alla Radwanska, mentre […]
  • AUSTRALIAN OPEN, IL TABELLONE FEMMINILE È stato estratto il main draw femminile della 101esima edizione dello Slam australiano. Serena Williams è stata sorteggiata nella parte di tabellone presidiata da Victoria Azarenka. […]
  • DIETRO SERENA, IL VUOTO TENNIS - A quattro giorni dall’inizio della 127esima edizione dei Championships, il torneo femminile si presenta come uno dei più scontati degli ultimi tempi. La più giovane delle Williams […]
  • ROMA, SERENA SPAZZA VIA CIBULKOVA, JANKOVIC FA FUORI NA LI TENNIS - Agli Internazionali BNL d'Italia l'uragano Serena si abbatte su Dominika Cibulkova, piegata con un perentorio 6-0, 6-1. Jelena Jankovic fa fuori Na Li, testa di serie numero 5. […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.