NIENTE DI NUOVO SOTTO IL SOLE

Alla vigilia di Wimbledon il ranking Atp resta invariato nelle prime 20 posizioni. Andreas Seppi, trionfatore a Eastbourne, sale di ben 13 posti e raggiunge il n.38. Il n.1 azzurro è però ancora Fognini
lunedì, 20 Giugno 2011

Roma – Calma piatta. La settimana precedente a Wimbledon non ha registrato nessuna variazione tra i top-20 del ranking Atp. Nadal è ancora sulla vetta con 12,070 punti, ma è difficile per il maiorchino non sentire il fiato sul collo del serbo Novak Djokovic, secondo a soli 65 punti di distacco (12,005). Roger Federer è ancora terzo, a 9,230 punti.

Seguono, sempre senza sorprese: Andy Murray, Robin Soderling, David Ferrer, Tomas Berdych, Gael Monfils, Mardy Fish, Andy Roddick, Jurgen Melzer, Viktor Troicki, Richard Gasquet, Stanislas Wawrinka, Nicolas Almagro, Gilles Simon, Mikhail Youzhny, Florian Mayer, Jo-Wilfried Tsonga e Juan Ignacio Chela.

Dopo i primi 20 ecco apparire qualche cambiamento: Juan Martin Del Potro sale di una posizione e approda ai piedi dei top-20 con il n.21. Come l’argentino di Tandil, fanno un passo avanti anche Fernando Verdasco e David Nalbandian. Con la sconfitta al primo turno del torneo di Eastbourne, dove era la testa di serie n.2 del tabellone, l’ucraino Alexandr Dolgopolov perde tre posizioni e cade al n.24.

Scorrendo la classifica salta agli occhi uno scivolone di ben 10 posti. E’ quello del francese Michael Llodra, passato dal n.25 al n.35. Con la vittoria del titolo di Eastbourne, il nostro Andreas Seppi guadagna invece ben 13 posizioni arrivando al n.38 del ranking. Il n.1 azzurro resta però Fabio Fognini, passato dal n.34 al n.32. Brutta caduta, ancora più in basso, per lo spagnolo Guillermo Garcia-Lopez che retrocede di nove passi e arriva al n.41, così come quella dell’ucraino Sergiy Stakhovsky, sceso di 11 posti e approdato al n.46. Ne guadagna invece ben 17 il russo Dmitry Tursunov, vincitore del torneo di s-Hertogenbosch.

Dopo Fognini e Seppi resta sul podio degli azzurri il campano Potito Starace, che perde una posizione e scende al n.49. Dopo di lui troviamo in classifica il livornese Filippo Volandri, salito di tre posti, fino al n.81. Usciamo dalla top-100 per trovare il quinto italiano in classifica: Flavio Cipolla perde un posto e arriva al n.112. Dopo di lui Simone Bolelli passa dal n.117 al n.116, mentre sale di due posizioni Paolo Lorenzi giunto al n.118. Seguono Alessio Di Mauro (n.161) e Simone Vagnozzi (170).


Nessun Commento per “NIENTE DI NUOVO SOTTO IL SOLE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.