CONI LAZIO: SABATO A TREVIGNANO LA NOTTE BIANCA DELLO SPORT

giovedì, 12 luglio 2018
ROMA - Sabato 14 luglio a Trevignano nuovo appuntamento con la Notte Bianca dello Sport. Dopo il successo dello scorso anno, l'evento promosso dal Comune di Trevignano e realizzato in collaborazione con il Coni Lazio torna a far appassionare grandi e piccini. Il tutto con la presenza di Federazioni sportive, associazioni sportive locali, campi prova ed esibizioni per oltre 20 diverse discipline sportive lungo un suggestivo percorso che si snoda dal piazzale del molo percorrendo la passeggiata Lungolago. Un grande villaggio sportivo libero e diffuso, dove tutti i partecipanti avranno l'opportunita' di provare gratuitamente una serie di attivita', dal tiro con l'arco alla scherma e al karate, dalla pallacanestro al calcio, dal football americano al tennis, dal tiro a segno, alla pallavolo, al badminton fino ad arrivare ai giochi tradizionali, alle arti marziali, all'hockey e allo spinning e al simulatore di pesca sportiva. La manifestazione iniziera' alle 18,00 e terminera' alle 24,00. Si partira' con le esibizioni delle attivita' sportive in acqua; quindi vela, canottaggio, dragonboat e SUP. Mentre alle 20,00 comincera' l'attivita' a Piazza del Molo, con le esibizioni sul palco centrale di ginnastica artistica, arti marziali, kickboxing e twirling. "La Notte Bianca dello Sport, che lo scorso anno diede il via agli appuntamenti in piazza di 'CONI e Regione, compagni di sport', e' la dimostrazione di come lo sport sia salute, impegno, inclusione sociale, turismo, ma soprattutto che puo' accompagnare, a tutte le eta', una crescita personale positiva fatta di valori e di miglioramento della qualita' della vita, afferma il presidente del CONI Lazio Riccardo Viola. . pc/com
News in collaborazione con 0

I commenti sono chiusi.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.