COPPA DAVIS: BARAZZUTTI “IMPORTANTE SCENDERE IN CAMPO E GIOCARE BENE”

Inizia il match Russia-Italia di Coppa Davis, dove gli azzurri si giocheranno la permanenza nel World Group che conta. Il ct Barazzutti e i ragazzi sono fiduciosi ma dovranno osare e dare il massimo
venerdì, 18 Settembre 2015

Tennis – Al via la sfida tra Russia e Italia in Coppa Davis, gli azzurri di Barazzutti sono intenti ad affrontare la squadra di Tarpischev per la sesta volta – dopo 19 anni dall’ultimo incontro datato 1996.

La squadra italiana è volata ad Irkutsk, città della Siberia centrale, presso lo Sports Palace “Baikal-Arena” con superficie indoor. Ieri pomeriggio sono stati effettuati i sorteggi:  T. Gabashvili vs S. Bolelli, A. Rublev vs F. Fognini, E. Donskoy/K. Kravchuk vs P. Lorenzi/A. Seppi, A. Rublev vs S. Bolelli.

«Andreas ha una piccola borsite al piede sinistro – spiega il ct Barazzutti – quindi ho preferito tenerlo a riposo per averlo al cento per cento nella terza giornata che potrebbe essere decisiva. Simone comunque si è allenato molto bene durante la settimana ed è in forma, sta giocando un buon tennis. Del resto ho una squadra molto compatta, i giocatori sono intercambiabili e questo mi permette di poter scegliere. E’ la nostra forza».

«L’insidia è l’adattamento alla superficie, alle palle e alle sei ore di differenza con l’Italia. Le solite cose che devi superare quando in Davis giochi in trasferta. I ragazzi sono abituati ai cambi di fuso orario e di superficie e arriveranno al match nelle migliori condizioni possibili. Sarà una sfida complicata contro avversari motivati ed emergenti. I match sono tutti equilibrati e saranno molto duri. Gabashvili è un buon giocatore, mentre Rublev è uno dei giovani più interessanti del circuito. Chi preferivo giocasse prima tra Bolelli e Fognini? Conta poco, l’importante è scendere in campo e giocare bene» ha concluso il capitano.

In palio ci sarà la permanenza nel World Group che conta, ma Bolelli non sembra spaventato, anzi è parecchio carico: «Nei giorni scorsi avevo detto a Corrado di essere pronto a giocare anche i singolari in caso di necessità. Sono in buona condizione e pronto a dare il meglio». Simone conosce Gabashvili poiché lo ha già affrontato nel 2010 a Biella: «Lo conosco bene e su questa superficie gioca molto bene, ma il campo piace anche a me. Dovrò essere molto aggressivo. E’ una sfida difficile – sottolinea il bolognese – ma penso che l’Italia sia più forte, dobbiamo vincere a tutti i costi per restare nel gruppo mondiale».

«Ce la metteremo tutta, nel 2014 raggiungemmo le semifinali, quest’anno è andata male in Kazakistan, ma vogliamo assolutamente restare nel gruppo mondiale per riprovarci la prossima stagione – ha detto Fabio Fognini. Tornando al Kazakistan, ad Astana il campo era molto più veloce di quello sul quale giochiamo qui a Irkutsk». Parlando di Rublev «E’ uno dei giovani più forti del mondo – conferma Fabio – dovrò fare molta attenzione. In Davis il ranking conta poco, contano la lotta e la determinazione. Siamo a fine stagione, quindi è ovvio che ci sia un po’ di stanchezza, ma in sfide come questa la superi con i nervi. Mi piace giocare la Davis, mi esalto».


Nessun Commento per “COPPA DAVIS: BARAZZUTTI "IMPORTANTE SCENDERE IN CAMPO E GIOCARE BENE"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • COPPA DAVIS: TUTTE LE CONVOCAZIONI TENNIS – Corrado Barazzutti ha fatto le sue convocazioni per la sfida contro il Canada dal 5 al 7 aprile a Vancouver. In squadra anche Bolelli nonostante l'infortunio al polso subito a […]
  • BATTERE IL CANADA PER TORNARE GRANDI TENNIS – Manchiamo dalle semifinali di Coppa Davis addirittura dal 1998: 15 anni di purgatorio sono sufficienti. Superare il Canada non è impossibile, il confronto è equilibratissimo. Il […]
  • APRE SEPPI, POI FOGNINI CONTRO RAONIC A CACCIA DI SORPRESE TENNIS – Quarti di finale di Coppa Davis, l’Italia sogna la semifinale. Contro il Canada aprirà Seppi, opposto a Pospisil. Poi Raonic-Fognini. Non c’è Bolelli: incertezza sul secondo […]
  • APRE FOGNINI-CILIC, O FORSE NO Arriva la Coppa Davis. Siamo alla vigilia dell’incontro di primo turno del World Group tra Italia e Croazia. Fognini sarà il primo a scendere in campo ma è febbricitante e la sua presenza […]
  • TUTTO SECONDO PRONOSTICO, E ORA? Archiviata con qualche difficoltà di troppo la sfida con il Cile, è tempo di guardare al World Group 2013, in attesa del sorteggio di mercoledì. Non essendo fra le teste di serie […]
  • FEDERER IRONIZZA SUL DOPPIO SEPPI-LORENZI TENNIS - In diretta da Ginevra: Bolelli gioca come singolarista al posto di Seppi, mentre Barazzutti annuncia (beffardamente) un doppio composto da Seppi-Lorenzi. Le repliche svizzere non […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.