COPPA DAVIS, CONTRO LA CROAZIA MISSIONE POSSIBILE

Annunciati i convocati per il primo turno del World Group: sono Seppi, Fognini, Lorenzi e Bolelli. Per la Croazia Cilic, Dodig, Veic e Pavic. I quarti sono un traguardo raggiungibile.
mercoledì, 23 Gennaio 2013

L’urna, stavolta, non ha voltato le spalle all’Italia. Non nascondiamoci dietro a un dito: contro i croati è missione possibile. Dal 1 al 3 febbraio il Palavela di Torino ospiterà l’incontro tra la nostra selezione e quella guidata da Zeljko Krajan, valido per il primo turno del World Group. Si giocherà sulla terra rossa, anche se in condizioni indoor. Una superficie che avvantaggia i nostri giocatori.

Barazzutti ha convocato Andreas Seppi, Fabio Fognini, Paolo Lorenzi e Simone Bolelli. Sorprende l’esclusione di Daniele Bracciali ma è motivata dall’exploit della coppia formata da Fognini e Bolelli che è nelle semifinale di doppio dell’Australian Open. Ora troveranno i gemelli Bryan, ma il loro lo hanno già fatto (e  forse qualcosa di più).

La Croazia si schiererà con Marin Cilic, Ivan Dodig, Antonio Veic e Mate Pavic. Chiaramente il peso è tutto sulle spalle di Cilic: Ivo Karlovic ha detto addio alla sua nazionale e se Marin non è in giornata, le speranze di qualificazione si riducono al lumicino contro qualsiasi avversario. Dodig non ha grande manualità ma ha un carattere forte, difficile vederlo mollare. Lo penalizzano le scarse doti tecniche. Veic è fuori dai primi 120 e il diciannovenne Pavic è 367. E nessuno dei due si segnala come grande doppista.

Seppi sta vivendo un momento di grande forma, il migliore della sua carriera. Grazie al quarto turno ottenuto a Melbourne, entrerà da lunedì prossimo tra i primi 20 del ranking, precisamente alla posizione numero 18. Da troppo tempo non avevamo un azzurro così in alto in classifica: dobbiamo risalire a Gaudenzi e prima ancora a Camporese. Eppure Andreas avrebbe potuto fare di più nel corso del primo Slam stagionale. Sicuramente stanco dalle maratone a cui l’hanno costretto Istomin e Cilic, è durato solo un set contro il pur modesto francese, annientato nei quarti di finale da Murray. Un’occasione persa, e chissà se e quando ricapiterà. L’ultimo italiano tra gli ultimi 8 a Melbourne rimane Caratti, capace di arrampicarsi fino ai quarti nel 1991. L’altoatesino partirà alla pari contro Cilic mentre giocherà da favorito contro Dodig, sconfitto da Andreas in entrambi i precedenti.

Il secondo singolarista è Fognini. Il 2013 non è iniziato in modo positivo per il ligure, eliminato al primo turno dell’Australian Open da Bautista Agut in cinque set. Fabio non offre garanzie di alcun tipo, il suo tennis è troppo umorale. Tuttavia se i pronostici gli sono avversi contro Cilic, non è così contro Dodig: la sfida tra numeri 2 è quantomeno alla pari. Se dovesse servire, è probabile che venga impiegato anche in doppio, in coppia con Bolelli o con Seppi. Lorenzi sarà spettatore non pagante, a meno di clamorose sorprese.

L’ultima vittoria dell’Italia nel World Group risale al 1998, quando riuscimmo a sconfiggere 4-1 gli Usa in semifinale per poi perdere contro la Svezia in finale (fu fatale l’infortunio occorso a Gaudenzi che lo costrinse al ritiro nel primo singolare).

I precedenti dicono Croazia, uscita vincitrice in entrambi i confronti. Nel 2001 furono decisive le due sconfitte di Luzzi contro Ivanisevic e Ljubicic. Nel 2008, la sfida si risolse al quinto singolare quando Ancic sconfisse in tre set Bolelli. Ma stavolta ci sono tutte le premesse per invertite la tendenza.


Nessun Commento per “COPPA DAVIS, CONTRO LA CROAZIA MISSIONE POSSIBILE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • APRE FOGNINI-CILIC, O FORSE NO Arriva la Coppa Davis. Siamo alla vigilia dell’incontro di primo turno del World Group tra Italia e Croazia. Fognini sarà il primo a scendere in campo ma è febbricitante e la sua presenza […]
  • CONTRO LA CROAZIA PER RISORGERE Non vinciamo una partita nel World Group dal 1998, dal 2000 ne siamo usciti e ci sono voluti 12 anni per risalire. Contro i croati possiamo farcela. E proseguire la corsa verso la […]
  • LORENZI: “STANCHEZZA ED EMOZIONE” Le dichiarazioni degli italiani dopo la prima giornata del week end di Davis. Seppi: “Sono stato bravo a rimanere aggressivo”. Soddisfatto il capitano Barazzutti: “Tutto secondo pronostico”.
  • FOGNINI: “LA VITTORIA PIÙ BELLA” Coppa Davis, finalmente quarti: la soddisfazione di Fabio Fognini e di tutto il team azzurro. Barazzutti: “I risultati stanno arrivando”. Seppi ancora deluso per la brutta sconfitta contro […]
  • CILIC BUSSA, SEPPI RISPONDE Coppa Davis: dopo l’onorevole dipartita di Lorenzi (il sostituto di Fognini), alle prese con un Cilic apparso sotto i suoi standard abituali, la nostra punta di diamante, Andreas Seppi, […]
  • COPPA DAVIS: PER L’ITALIA C’È LA CROAZIA Sarà la Croazia di Marin Cilic e Ivo Karlovic l'avversaria dell'Italia nel primo turno del Gruppo Mondiale della Coppa Davis 2013. Ci è andata bene, perchè si tratta di una formazione alla […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.