COPPA DAVIS DA RECORD, MAI COSI’ TANTI SPETTATORI PER UN MATCH

La Coppa Davis, aspettando il doppio che potrebbe risultare decisivo ai fini del risultato finale, si gode la sua prima grande soddisfazione. Oltre 27mila presenze nel match inaugurale tra Tsonga e Wawrinka, cancellato il record precedente datato Siviglia 2004.
sabato, 22 Novembre 2014

La finale della Coppa Davis 2014 tra la Francia e la Svizzera, aspettando l’attesissimo doppio che si giocherà tra pochissime ore, ha di certo il suo primo vincitore, il pubblico. Lo stadio Pierre Mauroy di Lille è riuscito a ospitare la bellezza di 27.432 spettatori nella giornata di giovedì, nel primo match della serie. Un record assoluto per una finale in questa competizione, superati dunque i 27.200 che, circa undici anni fa avevano affollato il La Cartuja de Sevilla, nel duello che vide opposti i padroni di casa della Spagna e gli Stati Uniti d’America. I ‘galletti’ francesi cercano proprio grazie all’appoggio energico del loro pubblico di alzare al cielo la tanto agognata ‘Insalatiera’. Perchè agognata? Beh perchè sono trascorsi oramai tredici anni da quando i transalpini conquistarono la loro ultima Coppa Davis battendo l’Australia (a domicilio) precisamente al Melbourne Park, luogo dove peraltro si disputa da sempre il primo Grande Slam della stagione. La Svizzera, dal canto suo, cerca la sua ‘prima volta’  in questa competizione, ragion per cui molti sostenitori rossocrociati hanno raggiunto Lille, consapevoli di essere certamente in inferiorità numerica ma forti del fatto che sia Stan Wawrinka che Roger Federer rappresentano al momento quanto di meglio ci sia in giro nell’intero panorama tennistico. La notizia del record di presenze in un match di Davis è presto arrivato durante la prima partita della disputa tutta francofona tra Jo-Wilfred Tsonga e Stanislas Wawrinka, quando, proprio alla fine del secondo set è stato annunciato che il totale degli spettatori ammontasse a  27.432 unità. Soddisfazione certo per un paese, quello francese, capace di rispondere presente ai grandi appuntamenti. I lavori all’interno dello stadio del Lille sono stati filmati e trasportati, a fase ultimata, sui vari social dove il video nemmeno a dirlo è diventato subito virale. Il successo di quest’impianto però non è frutto di casualità. Tutto questo è stato reso possibile grazie alle peculiarità del Pierre Mauroy. Da tanti anni in Italia si parla di rinnovamento degli stadi, di polifunzionalità delle strutture adibite al calcio. L’Europa ci sta dando una lezione in tal senso. Lille ne è un esempio. Grazie a particolari impianti meccanici e idraulici, una parte del terreno di gioco dello stadio si può alzare da terra ed essere spostata al di sopra dell’altra metà del campo in erba. Si libera così un ulteriore struttura sottostante, la quale dotata di tribune indipendenti che si integrano con quelle superiori, è adatta per ospitare concerti ed altri eventi sportivi. Ma non solo, la Federazione francese ha pensato a tutto. Per rendere ancor più gradevole la permanenza sulle tribune distribuisce agli spettatori coperte e bevande calde. Invidia.


Nessun Commento per “COPPA DAVIS DA RECORD, MAI COSI' TANTI SPETTATORI PER UN MATCH”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.