COPPA DAVIS, FEDERER C’È: AL FIANCO DI WAWRINKA CONTRO LA SERBIA

TENNIS – Roger Federer si lascia convincere dalla Federazione Svizzera e affiancherà il compagno Stanislas Wawrinka nel primo turno di Coppa Davis contro la Serbia.
mercoledì, 29 Gennaio 2014

Tennis. L’ex numero uno svizzero ed ex numero uno del mondo Roger Federer finalmente ha deciso e si unirà al neo campione degli Australian Open Stanislas Wawrinka nel primo turno di Coppa Davis contro la Serbia il prossimo fine settimana.

“Posso confermare che Roger è in Serbia e giocherà in Coppa Davis”, ha detto la portavoce della Swiss Tennis Federation, Sandra Perez, a Reuters via e-mail mercoledì scorso. “Egli prenderà parte alla conferenza stampa di domani  quando il sorteggio avrà luogo,” ha detto.

Con Federer al fianco di Wawrinka, la Svizzera partirà favorita contro la Serbia, vincitrice della Coppa Davis nel 2010 e runner-up nel 2013, cgli slavi infatti saranno orfani dei loro tre giocatori top players, tra cui il numero due del mondo Novak Djokovic .

Roger Federer, vincitore di 17 Grandi Slam e di un oro olimpico in doppio, non ha mai vinto la Coppa Davis e rinnovando la sua partnership con Wawrinka vorrebbe aggiungere il titolo a squadre alla sua bacheca già stracolma. Il 32enne ha giocato l’ultima volta per il suo paese nel World Group 2012, nella vittoria ai playoff contro l’Olanda ma il suo miglior risultato risale al 2003 quando gli elvetici raggiunsero le semifinali. Anche se Wawrinka potrebbe presentarsi all’appuntamento esausto dopo le celebrazioni di Melbourne, gli svizzeri dovrebbero essere comunque troppo forti per la decimata squadra serba.

Questo rimane valido a meno che il numero due al mondo Novak Djokovic non decidesse di seguire le orme di Federer e fare un retro-front  last minute dopo essersi tirato fuori da questo turno per concentrarsi sul Tour ATP e per tentare di riagguantare il primo posto del ranking a scapito di Rafa Nadal. Se così fosse, Djokovic dovrà lasciare la sua vacanza nella località sciistica serba del monte Kopaonik, dove è stato fotografato dai media locali con amici e familiari.

Alla Serbia mancherà anche l’infortunato Janko Tipsarevic, che soffre di un problema al tallone da Ottobre, e il sospeso Viktor Troicki che sta scontando una squalifica di 12 mesi per un test anti-doping saltato nel mese di Aprile. I serbi si affidano quindi al duo Dusan Lajovic (numero 102 del mondo) e Filip Krajinovic (numero 280) da schierare nel singolare, con Nenad Zimonjic che dovrebbe unire le forze con Ilija Bozoljac nel doppio. Il loro allenatore Bogdan Obradovic, prima di sapere del ritorno in Davis di Roger, riteneva che la stanchezza di Wawrinka dovesse essere il punto debole da sfruttare per dare le migliori chance alla Serbia.

“E’ un problema non avere i nostri migliori giocatori a disposizione, ma è anche un’opportunità per iniettare un po’ di sangue fresco in squadra”, ha detto Obradovic in una conferenza stampa nella SPENS Arena prima che arrivasse la notizia del rientro di Federer. “L’atmosfera è fantastica e quello che ci serve ora è una grande affluenza di sostenitori in modo che questi giovani ricevano il giusto supporto su un grande palco. Faremo tutto il possibile per vincere. Giocatori come Wawrinka trovano sempre un modo per scavare in profondità nelle loro risorse, e il nostro obiettivo rimane quello di vincere tre punti nel tie e passare al turno successivo.”

Con Federer pronto a sostenere Wawrinka, certamente in balia dell’entusiasmo dopo aver vinto il suo primo Grande Slam battendo il n°1 del mondo Nadal, e volando ad ottenere il suo best ranking al numero tre del mondo, una vittoria della Serbia sembra quasi impossibile ed equivarrebbe a uno dei più grandi colpi di scena nella storia della Coppa Davis.


Nessun Commento per “COPPA DAVIS, FEDERER C’È: AL FIANCO DI WAWRINKA CONTRO LA SERBIA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.