DAVIS, GLI AZZURRI IN CORO: “SIAMO I FAVORITI”

Traspare grande ottimismo dalle parole rilasciate in conferenza stampa da Fabio Fognini, Andreas Seppi e Simone Bolelli: gli azzurri prevedono un incontro non troppo difficile contro il Cile. Anche Barazzutti è fiducioso: "Non sottovaluteremo l'impegno"
giovedì, 13 Settembre 2012

Alla vigilia dell’inizio degli incontri valevoli per la Coppa Davis che si svolgeranno da domani a Napoli, nella tradizionale conferenza stampa pre-gare si è respirato un clima abbastanza rilassato ed è trapelato un grande ottimismo dalle dichiarazioni dei protagonisti. Andreas Seppi non prevede infatti particolari problemi contro il Cile nella sfida valida per lo spareggio al fine di rimanere nel World Group di Davis: “Non c’è dubbio, siamo i favoriti per la vittoria” esordisce Seppi, senza usare troppi giri di parole, “ma siamo in Coppa Davis ed è sempre una partita da giocare”. Andreas ha parlato anche delle condizioni del campo partenopeo che ospiterà i vari match: “Ci stiamo allenando bene. Il campo è buono: in questi giorni e’ diventato un po’ più secco e si scivola leggermente vicino alle righe, ma lo stadio è bellissimo. Siamo tornati da un anno in serie A, abbiamo dovuto attendere ben undici anni, quindi ora dobbiamo fare di tutto per restarci”. Seppi ha inoltre affermato di non sentire la responsabilità di essere il numero uno della squadra. Sono dichiarazioni forti da parte del nostro tennista, che lasciano trasparire non solo serenità ma anche grande sicurezza verso l’importante impegno contro il Cile.

Anche Simone Bolelli ha dichiarato senza troppi giri di parole che l’Italia potrà essere protagonista nei match che prenderanno il via da domani: “Siamo i più forti, abbiamo anche il vantaggio di giocare in casa”, ha affermato Bolelli. Sempre ottimista, ma leggermente più cauto dei suoi colleghi, è Fabio Fognini: “L’Italia è favorita per il successo e sicuramente lo siamo anche perchè giochiamo davanti al nostro pubblico”, ha dichiarato Fognini, “Ma c’è sempre da tenere in considerazione che in Davis non c’è mai niente di scontato. Di certo posso dire che è una situazione migliore rispetto alla trasferta di Santiago dello scorso anno”.

Anche Corrado Barazzutti ha preso la parola alla vigilia della sfida-spareggio contro il Cile a Napoli. Il capitano azzurro ha esordito esprimendo soddisfazione per la location: “E’ un posto meraviglioso”, ha detto il capitano azzurro, “hanno costruito un bellissimo campo ad un passo dal mare”. Riguardo gli azzurri impegnati, Barazzutti ha piena fiducia nei tennisti azzurri: “I ragazzi sono pronti e stanno tutti bene. Sono dei professionisti e sanno che i match si vincono sul campo. Le classifiche in Davis non contano: perdere in trasferta contro la Repubblica Ceca lo scorso marzo non è certo stato un disonore; siamo qui per restare nel World Group, poi il prossimo anno penseremo a puntare più in alto”

“Sono tutti giocatori di esperienza, dei professionisti – sottolinea Barazzutti – e sanno benissimo che le classifiche in Davis non valgono più di tanto. Scenderemo in campo con umiltà, cercando di vincere. Qual è la forza di questa squadra in termini assoluti? Non è un discorso che voglio affrontare adesso, ne riparleremo solo quando avremo vinto questa sfida. Non c’è assolutamente il pericolo di sottovalutare questo impegno”.


Nessun Commento per “DAVIS, GLI AZZURRI IN CORO: "SIAMO I FAVORITI"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • BARAZZUTTI: “RISULTATO BUONO” Il capitano azzurro è soddisfatto dopo la prima giornata ad Astana, nonostante la sconfitta di un Bolelli molto deluso. Raggiante Seppi, dopo la bella vittoria che ci ha permesso di […]
  • DAVIS: BARAZZUTTI SCEGLIE SEPPI E BOLELLI Si è svolta ad Astana la cerimonia di sorteggio del match tra Kazakhstan ed Italia. Aprono la sfida domani alle 7.00 italiane, Simone Bolelli e Mikhail Kukushkin, a seguire Andreas Seppi […]
  • KUKUSHIN BESTIA NERA, IL KAZAKISTAN TROVA IL 2-2 Il numero 58 del mondo, dopo Bolelli, surclassa in tre set anche Seppi, con la sfida che rimane equilibrata, come venerdì, soltanto nel primo parziale. Decisivo a questo punto il quinto […]
  • BARAZZUTTI: “MAI VISTE TANTE CHIAMATE SBAGLIATE” Il capitano azzurro è soddisfatto per la vittoria ottenuta in doppio dai suoi ragazzi, ma è anche molto arrabbiato per le tante chiamate sballate dei giudici di linea, tutte a favore dei […]
  • BINAGHI: “CI MANCA UN VERO LEADER” Il presidente della Federazione, in un’intervista al Gr Parlamento, si dice molto deluso per la sconfitta patita in Kazakistan dagli azzurri e se la prende con le decisioni troppo […]
  • GLI ITALIANI SOFFRONO DI ELIMINAZIONE PRECOCE La stagione 2014 è stata una battuta d'arresto per i Top italiani: fine di un ciclo o semplice debacle?

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.