L’ITALDAVIS NON SI DA’ PER VINTA

Gli azzurri si preparano alla sfida di primo turno del World Group contro la Repubblica Ceca nella gelida Ostrava. “Sarà dura, ma le partite si vincono sul campo” ha affermato Barazzutti
mercoledì, 8 Febbraio 2012

Ci siamo. La sfida che sancisce il grande ritorno dell’Italdavis nel World Group si avvicina. Anche se i pronostici non sono dalla nostra. L’Italia affronterà la Repubblica Ceca alla Cez Arena di Ostrava sul veloce indoor, nell’incontro valido per il primo turno del World Group della Coppa Davis 2012.

Il ct della squadra azzurra Corrado Barazzutti ha convocato per la difficile trasferta Simone Bolelli, Daniele Bracciali, Andreas Seppi e Potito Starace. Nel bilancio dei confronti diretti (compresi quelli giocati, fino al 1992, sotto la bandiera della Cecoslovacchia) la Repubblica Ceca conduce sull’Italia per 7-3.

Il capitano della Repubblica Ceca, Jaroslav Navratil, ha convocato i seguenti giocatori: Tomas Berdych, Radek Stepanek, Lukas Rosol e Frantisek Cermak. Tomas Berdych, n.7 del ranking Atp, è in forma perfetta, ahinoi, dopo il titolo conquistato a Montpellier: “Mi sento in perfetta forma e per niente stanco dopo la vittoria in Francia. Comunque ho tutto il tempo necessario per recuperare e venerdì sarò pronto a giocare. Siamo qui ad Ostrava con il miglior team, quello più forte e vogliamo vincere. Il campo è proprio come lo avevamo chiesto”, ha dichiarato il n.1 ceco.

Anche Radek Stepanek (n.30 del ranking Atp) è fresco vincitore di un torneo: ha conquistato la prova di doppio degli Australian Open in coppia con l’indiano Leander Paes. “Per me è fantastico tornare a far parte del team dopo lo stop dell’anno scorso a causa dell’infortunio. Giocare ad Ostrava, poi, è come giocare in casa, visto che sono nato a Karvina, una piccola città a poco più di venti chilometri da qui”, ha detto.

Il capitano ceco Jeroslav Navratil sa di godere del favore del pronostico: “Abbiamo ancora quattro giorni per prepararci al meglio per questa sfida. Il campo è perfetto, molto veloce proprio come volevamo noi. Sappiamo di partire favoriti, ma in Davis bisogna sempre fare molta attenzione, è una competizione particolare… Non dobbiamo assolutamente sottovalutare l’Italia”.

Le parole dei cechi non ci sono certo di conforto. Ma gli azzurri non si danno per vinti. “Abbiamo trovato – ha affermato il ct Corrado Barazzutti – ma lo sapevamo in partenza, un campo di gioco assolutamente veloce. Le palle per fortuna sono abbastanza buone, molto veloci all’inizio ma poi giocabili. Giochiamo in trasferta ed il campo è ovviamente adatto alle caratteristiche dei nostri avversari, sia Berdych che Stepanek, giocatori che servono molto bene”.

E anche il clima non aiuterà gli azzurri:“Qui è freddissimo, siamo intorno ai meno 12. I ragazzi comunque si stanno allenando bene e ci faremo trovare pronti ed al top per venerdì. Sappiamo che è una sfida molto dura contro una squadra fortissima, in particolare su questa superficie, ma noi ci proviamo… I favori del pronostico sulla carta sono dalla parte dei cechi, ma le partite bisogna vincerle sul campo”, ha concluso il capitano.

L’Italia manca dal World Group da ben 11 anni. Fu il Belgio a spedirci nella serie B della Davis nel luglio del 2000. Lo scorso settembre, grazie alla vittoria contro il Cile a Santiago, gli azzurri hanno riconquistato un posto nel Gruppo Mondiale.

I precedenti tra Italia e Repubblica Ceca:

1995, Napoli (terra), 1° turno World Group
ITALIA b. Repubblica Ceca 4-1
Vacek b. Gaudenzi 7/6 6/4 1/6 7/6
Furlan b. Dosedel 4/6 7/6 6/4 6/4
Brandi/Pescosolido b. Damm/Suk 6/2 1/6 7/6 7/6
Gaudenzi b. Dosedel 6/3 6/2 4/6 6/2
Furlan b. Vacek 3/6 7/6 6/2

1980, Praga (veloce indoor), Finale World Group
Cecoslovacchia b. ITALIA 4-1
Smid b. A.Panatta 3/6 3/6 6/3 6/4 6/4
Lendl b. Barazzutti 4/6 6/1 6/1 6/2
Lendl/Smid b. Bertolucci/A.Panatta 3/6 6/3 3/6 6/3 6/4
Barazzutti b. Smid 3/6 6/3 6/2
Lendl b. Ocleppo 6/3 6/3

1979, Roma (terra), 1° turno inter-zona
ITALIA b. Cecoslovacchia 4-1
Smid b. Barazzutti 6/1 3/6 6/1 3/6 7/5
A.Panatta b. Lendl 6/4 1/6 6/0 6/0
Bertolucci/A.Panatta b. Kodes/Smid 6/8 6/2 6/1 6/2
Barazzutti b. Lendl 4/6 6/1 6/2 3/6 7/5
A.Panatta b. Smid 6/3 6/2

1973, Praga (terra), Europa-Zona B finale
Cecoslovacchia b. ITALIA 4-1
Barazzutti b. Kodes 7/5 3/6 6/4 6/2
Hrebec b. Zugarelli 12/10 6/1 6/1
Kodes/Pala b. Maioli/Marzano 6/2 8/6 6/4
Kodes b. Zugarelli 6/1 6/3 0/6 6/2
Hrebec b. Barazzutti 9/7 6/1 6/4

1970, Torino (terra), Europa-Zona B 1° turno
Cecoslovacchia b. ITALIA 3-2
Kodes b. Di Domenico 6/3 1/6 3/6 6/4 6/4
A.Panatta b. Kukal 8/6 6/3 6/3
Di Domenico/A.Panatta b. Kodes/Kukal 6/4 2/6 6/2 3/6 6/3
Kukal b. Di Domenico 7/9 6/4 7/5 9/7
Kodes b. A.Panatta 6/4 6/2 6/2

1965, Praga (terra), Europa quarti
Cecoslovacchia b. ITALIA 3-2
Holecek b. Merlo 6/4 5/7 8/6 6/1
Pietrangeli b. Javorsky 6/3 6/4 2/6 6/4
Holecek/Javorsky b. Pietrangeli/Tacchini 2/6 6/4 7/5 6/4
Javorsky b. Merlo 1/6 6/4 8/6 6/3
Pietrangeli b. Holecek 6/2 6/2 6/2

1948, Milano (terra), Europa semifinali
Cecoslovacchia b. ITALIA 3-2
Drobny b. Cucelli 6/3 3/6 6/2 6/3
Cernik b. Del Brello 6/2 6/4 7/9 6/3
Cucelli/Del Bello b. Cernik/Drobny 6/1 8/6 6/2
Drobny b. Del Bello 11-9 6/3 6/2
Cucelli b. Cernik 6/2 2/6 6/3

1934, Milano (terra), Europa semifinali
Cecoslovacchia b. ITALIA 3-2
de Stefani b. Hecht 6/3 7/5 1/6 6/2
Menzel b. Rado 6/1 6/2 10-8
Menzel/Marsalek b. Quintavalle/Rado 6/8 6/3 6/0 6/4
de Stefani b. Menzel 0/6 7/5 6/2 5/7 6/3
Hecht b. Rado 6/2 8/6 6/2

1931, Praga, Europa quarti
Cecoslovacchia b. ITALIA 3-0
Hecht b. de Stefani 6/4 7/5 3/6 8/6
Menze b. de Morpurgo 6/3 6/3 4/6 6/2
Menzel/Marsalek b. de Morpurgo/Del Bono 6/3 6/4 6/1

1928, Milano (terra), Europa finale
ITALIA b. Cecoslovacchia 3-2
de Morpurgo b. Macenauer 6/3 6/3 6/4
Kozeluh b. Gaslini 6/1 9/7 3/6 6/4
Kozeluh/Macenauer b. De Morpurgo/Gaslini 6/2 6/3 6/1
de Morpurgo b. Hunter 6/4 6/8 6/3 3/6 6/3
Gaslini b. Macenauer 0/6 6/4 6/4 6/3


Nessun Commento per “L’ITALDAVIS NON SI DA’ PER VINTA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • COPPA DAVIS: APRE SEPPI, POI BOLELLI Sarà Seppi-Stepanek il match che aprirà la sfida di primo turno di Coppa Davis tra Italia e Repubblica Ceca al via domani. A seguire Simone Bolelli affronterà Tomas Berdych
  • REP. CECA-ITALIA: LE CONVOCAZIONI Saranno Seppi, Bolelli, Starace e Bracciali a scendere in campo ad Ostrava contro Berdych e soci. Un debutto decisamente difficile per gli azzurri appena tornati nel World Group
  • COPPA DAVIS: UN 3-0 SENZA RIMPIANTI Ad Ostrava la Repubblica Ceca di Jaroslav Navratil chiude i conti grazie al punto ottenuto nel doppio da Berdych e Stepanek. Poco da fare per Bracciali/Starace che si arrendono in tre set […]
  • UNA SCONFITTA PREVEDIBILE Il miracolo non è arrivato, e l'Italia ha salutato il ritorno nel Gruppo Mondiale della Coppa Davis con un sonoro kappaò. Troppo forte il duo Stepanek/Berdych per i nostri, mai capaci di […]
  • BARAZZUTTI: SIAMO OSSI DURI La nostra squadra di Coppa Davis è un grande gruppo difficile da battere. Speriamo nel sorteggio per incontrare Israele
  • APRE SEPPI, POI FOGNINI CONTRO RAONIC A CACCIA DI SORPRESE TENNIS – Quarti di finale di Coppa Davis, l’Italia sogna la semifinale. Contro il Canada aprirà Seppi, opposto a Pospisil. Poi Raonic-Fognini. Non c’è Bolelli: incertezza sul secondo […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.