COPPA DAVIS: EPICO LORENZI, ITALIA AVANTI 1-0

L'azzurro, messo in difficoltà anche da un problema muscolare nella fase finale del match, ha battuto Chiudinelli in cinque set dopo aver annullato tre match point, portando a casa il primo punto contro la Svizzera

TENNIS – Pareva averla vinta senza troppi problemi, poi sembrava finito in un baratro all’apparenza impossibile da risalire, ma alla fine Paolo Lorenzi ha dato fondo a tutte le energie residue e ha regalato al’Italia il primo punto di questa sfida di primo turno di Coppa Davis contro la Svizzera, battendo Marco Chiudinelli in cinque set (7-6 6-3 4-6 5-7 7-5) al termine di una battaglia di quasi cinque che ha avuto quasi dell’incredibile. Sulla terra rossa della Adriatic Arena di Pesaro infatti, l’azzurro era andato avanti due set a zero, poi ha subito il ritorno dello svizzero e sembrava spacciato quando si è trovato a fronteggiare tre match point consecutivi sul 5-4 del quinto e decisivo set, ma è riuscito a non mollare e, grazie alla sua tenacia e al suo grande carattere, è stato capace di portare a casa questa importante vittoria nel tripudio del pubblico di Pesaro, unito a quello di capitan Barazzutti e dei suoi compagni di squadra

LA PARTITA

Nel primo set entrambi i giocatori hanno iniziato bene con i rispettivi servizi, ma nel sesto game, con lo svizzero avanti 3-2, Lorenzi ha dovuto fronteggiare due pericolose palle break nel primo momento delicato del match: il senese però ha mantenuto i nervi saldi, e appoggiandosi a due ottime prime di servizio e ad altrettanti attacchi sul dritto del suo avversario, ha infilato quattro punti consecutivi portando a casa il gioco del 3-3. Poi l’azzurro è andato sotto 0-30 anche nell’ottavo game, ma anche in questo caso è stato bravo a recuperare e a rimanere in partita sul 4-4, pur non riuscendo nei giochi successivi ad impensierire lo svizzero nei giochi di risposta.

Il set quindi è approdato inevitabilmente al tie-break, rivelatosi equilibratissimo (non a caso è durato più di 22 minuti) e ricco di emozioni: Chiudinelli infatti ha avuto due set point sul 6-5 e sul 7-6, poi è stato Lorenzi ad avere la sua chance sull’8-7, ma lo svizzero si è salvato con un colpo da fondo campo sulla linea che gli hanno consegnato l’8-8. Chiudinelli quindi ha avuto un altro set point sul 9-8, ma Lorenzi ha piazzato un ace di seconda per il 9-9, andando poi al secondo set point in suo favore sul 10-9. L’elvetico si è salvato ancora grazie ad un bel dritto da fondo campo, poi ha avuto un’altra chance di chiudere il set, ma Lorenzi ha conquistato prima il punto dell’11-11 e poi un altro set point (sul 12-11) con un ace. Chiudinelli però non ha mollato, portando a casa il 12-12, e dopo il cambio di campo ha avuto una nuova occasione sul 13-12, ma l’azzurro ha impattato sul 13-13. Subito dopo però lo svizzero si è procurato il sesto set point (il secondo sul proprio servizio) ma affossando in rete un dritto da fondo campo apparso non impossibile, ha tenuto in vita Lorenzi sul 14-14, che poi, dimostrando grande freddezza e lucidità, ha piazzato l’acuto decisivo conquistando il parziale sul 16-14 grazie ad un ace che ha mandato il visibilio il pubblico di Pesaro.

All’inizio del secondo set però Chiudinelli ha giocato in maniera aggressiva, e Lorenzi, accusando un leggero passaggio a vuoto, ha ceduto subito il servizio, ma è stato bravo a portare a casa immediatamente il contro-break dell’1-1 con uno splendido lob che ha scatenato gli applausi degli spettatori presenti. L’azzurro poi ha continuato a spingere, strappando ancora una volta il servizio al suo avversario (che ha commesso un “sanguinoso” doppio fallo sulla palla break) per il momentaneo 3-1, per poi gestire bene il successivo turno di battuta salendo sul 4-1. Quindi nel settimo game (molto tirato e combattuto) l’azzurro è stato bravo a salvare due pericolose palle break, andando sul 5-2 con grande carattere, e poco dopo ha chiuso i conti sul 6-3 portando a casa anche il secondo parziale.

Nel terzo set poi Lorenzi ha dovuto salvare subito una palla break durante il quarto game, grazie a uno dei due ace che gli hanno consegnato il 2-2, e la sfida è proseguita senza troppi sussulti fino al 4-4. A quel punto l’azzurro si è procurato una preziosa palla break che gli avrebbe permesso di andare a servire per il match, ma lo svizzero si è salvato ritrovando la prima di servizio ed è salito sul 5-4. Quindi, subito dopo, Chiudinelli ha sfruttato un paio di errori  di Lorenzi e si è procurato due set point consecutivi sul 15-40, ma l’azzurro è stato bravo a salvarli giocando due ottimi punti. Lo svizzero però, dopo che Lorenzi ha sprecato una opportunità di andare sul 5-5, si è procurato un altra chance di portare a casa il terzo parziale, e l’ha sfruttata grazie ad un errore di dritto di Lorenzi che ha fissato il punteggio sul 6-4 in favore dell’elvetico.

Quindi, nel quarto set, entrambi i giocatori hanno servito bene nelle fasi iniziali, gestendo senza particolari problemi i rispettivi turni di battuta fino al 5-5, poi l’azzurro si è procurato una palla break che avrebbe potuto mandarlo a servire per il match, ma Chiudinelli l’ha annullata con un ace e, dopo aver portato a casa il game del 6-5 in suo favore, in quello successivo ha approfittato di un altro passaggio a vuoto del senese per salire sul 15-40 e conquistare il quarto parziale sul 7-5, allungando la sfida al quinto e decisivo set.

Il colpo è stato piuttosto duro da digerire per Lorenzi, che però ha ripreso a giocare con aggressività, procurandosi subito altre due palle break per allungare subito nel punteggio, ma lo svizzero si è salvato ancora grazie al servizio, salendo 1-0. L’azzurro poi subito dopo è andato sotto 0-30, ma è stato bravo a recuperare e a portare a casa il game. Quindi, nel corso del quarto gioco, Lorenzi è stato costretto a chiamare l’intervento del medico per un fastidio muscolare accusato alla coscia destra, e dopo la pausa sono state evidenti le sue difficoltà, culminate con il break che ha proiettato Chiudinelli sul 4-2. Lo svizzero quindi, pur dovendo fare i conti anche lui con un fastidio alla coscia, ha tenuto il servizio per il 5-2, ma Lorenzi non ha mollato, riuscendo ad ottenere (addiruttura a “zero” il break del 5-4 che lo ha tenuto dentro al match.

Lo svizzero però ha spinto ancora, l’azzurro ha commesso un paio di errori di troppo e in un attimo si è ritrovato sotto 0-40, con tre match point fa fronteggiare, ma non ha mollato, annullandoli tutti e tre, grazie anche ai crampi che hanno attanagliato le gambe dell’elvetico, nel tripudio del pubblico di Pesaro. Quindi, nell’undicesimo game, anche questo molto combattuto con entrambi i giocatori esausti e quasi bloccati dai rispettivi problemi muscolari, alla quarta opportunità Lorenzi ha strappato il servizio al suo avversario, e dopo il cambio di campo ha chiuso i conti sul definitivo 7-5 tra gli applausi e l’entusiasmo del pubblico della Adriatic Arena.

Nella foto Paolo Lorenzi (www.zimbio.com)


Nessun Commento per “COPPA DAVIS: EPICO LORENZI, ITALIA AVANTI 1-0”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.