COPPA DAVIS, ARRIVANO LE SEMIFINALI FRANCIA-SPAGNA E USA-CROAZIA

A Lille e Zara sono in palio i due posti per la finalissima dell'ultima edizione "tradizionale" di una manifestazione che dal 2019 cambierà in maniera radicale
martedì, 11 Settembre 2018

TENNIS – Archiviate le due settimane degli US Open 2018, è già tempo di pensare alla Coppa Davis, con le semifinali dell’ultima edizione non travolta dalle modifiche volute dal gruppo Kosmos del calciatore  Gerard Piqué e avallate dal board dell’ITF in agosto.

Le due semifinali metteranno di fronte da una parte Francia e Spagna, che giocheranno sul veloce indoro dello Stade Pierre Mauroy di Lilla (già sede delle finali 2014 e 2017), dall’altra Croazia e USA, di scena alla Kresimir Cosic Arena di Zara (terra battuta outdoor), un tempo nota come Sportski Centar Visnijk. In Francia naturalmente gli equilibri sembrano già spostati in maniera sostanziale dopo il forfait di Rafa Nadal, costretto al ritiro durante la semifinale giocata qualche giorno a fa a Flushing Meadows per una lesione al tendine rotuleo (al suo posto è stato chiamato Albert Ramos-Vinolas). Lo spagnolo dovrà rimanere ai box per un mese, e senza di lui la formazione iberica perde sicuramente una freccia fondamentale tra quelle a disposizione nella faretra del capitano Sergi Bruguera, dall’altre parte della rete invece la Francia campione uscente di Yannick Noah punta su Pouille e Gasquet, oltre che sulla collaudata coppia di doppio formata da Mahut e Benneteau.

In Croazia invece i padroni di casa sperano di vedere Marin Cilic e Borna Coric ad altissimi livelli, con l’auspicio che i due nei match di singolare riescano ad imbrigliare sulla terra rossa amica di Zara la potenza di Sam Querey e Steve Johnson, ma il capitano Jim Courier ha a disposizione anche il talento di Frances Tiafoe e nel doppio Mike Bryan è sempre una garanzia. Vedremo quindi quali saranno le due nazioni a conquistare la finalissima dell’ultima edizione della Coppa Davis così come è stata conosciuta fino ad oggi, perché dall’anno prossimo entrerà la nuova formula varata lo scorso mese di agosto e niente sarà più come prima. La più antica competizione a squadre infatti si trasforma in una specie di campionato mondiale, denominato ‘Finals’ che sarà giocato in sede unica europea (a Lille per i primi due anni, poi forse negli Usa a Indian Wells) e in una settimana, alla fine della stagione. Diciotto le squadre partecipanti: 12 arriveranno dagli scontri diretti in primo turno (come nella formula attuale), 4 saranno le semifinaliste dell’anno prima, 2 le wild card invitate. I set non saranno più tre su cinque, ma due su tre, e non si giocheranno più quattro singolari e un doppio su tre giorni, ma due singolari e un doppio nella stessa giornata.

L’obiettivo del nuovo format è quello di mettere tanti soldi sul piatto, con un impegno meno gravoso nel corso della stagione, sperando così di attirare tutti i migliori giocatori che spesso snobbano la competizione, e di suscitare anche l’interesse delle televisioni. Di certo però, quello spirito della  Coppa Davis che trascendeva da quello dei tornei normali, proprio perché attingeva al nazionalismo, all’orgoglio di bandiera, all’idea di impresa se non addirittura di miracolo sportivo, non esisterà più, e quelle imprese epiche, quelle vittorie insperate in cinque lunghissimi set che hanno appassionato il pubblico di tutto il mondo saranno solo un lontano ricordo.

(Nella foto la Coppa Davis – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “COPPA DAVIS, ARRIVANO LE SEMIFINALI FRANCIA-SPAGNA E USA-CROAZIA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.