CORIC: “NON ACCETTO LA PREDICA DA KYRGIOS”

Il tennista croato, risultato positivo al virus dopo l’Adria Tour, non vuole accettare alcuna predica da Nick Kyrgios
mercoledì, 29 Luglio 2020

Tennis. Borna Coric è risultato positivo al Coronavirus al termine della seconda tappa della Adria Tour in quel di Zara. Il giocatore croato non ha accusato sintomi ed è già tornato in campo per partecipare alla Eastern Europe Championship.

I primi dieci giorni in isolamento li ho vissuti senza problemi, sinceramente. Avevo bisogno di un po’ di tranquillità e di stare un po’ da solo per staccare da tutto. Dopo però è diventato noioso e monotono, non sapevo cosa fare.

Ok, mi sono allenato, avevo il tapis roulant ed i pesi e ho mantenuto la forma, tanto che dopo tre giorni di allenamento in campo ero già fisicamente ad un buon livello.

Di solito dopo due settimane di stop ho bisogno di sei settimane circa per tornare in forma, invece stavolta è stato più semplice e mi sono da subito allenato bene, sia i primi giorni a Zagabria che poi per una decina di giorni a Spalato.

Ed è stato un bene anche che siamo riusciti a metterci d’accordo per questa esibizione, così ho potuto provare un po’ la sensazione della partita vera” – ha raccontato Borna al quotidiano croato Jutarnji List.

Non poteva mancare una frecciatina a Nick Kyrgios: “Lui è così, non ci sono altre spiegazioni.

Ho letto quello che ha scritto, ma non mi interessa assolutamente perché anche a lui piace essere ‘generale dopo una battaglia’. 

Se fosse qualcun altro a tenere lezioni e a fare prediche potrei capirlo, ma che lo faccia proprio Kyrgios… non è realistico. 

Ma va bene, è il suo stile. Lui “funziona” così, non ho nessun problema al riguardo, né mi dà fastidio a livello personale”. 


Nessun Commento per “CORIC: "NON ACCETTO LA PREDICA DA KYRGIOS"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.