CRISI NADAL. LO SPAGNOLO SENZA SLAM NEL 2015

Un 2015 da chiudere nel cassetto e dimenticare per Rafael Nadal. Per la prima volta, negli ultimi dieci anni, il maiorchino non vincerà uno Slam.
domenica, 6 Settembre 2015

TENNIS – Il 2015 non sarà certamente ricordato come l’anno di Rafa Nadal. Dato incontrovertibile per il miglior giocatore spagnolo di tutti i tempi che dopo aver vinto nel giugno del 2014, a Parigi, il suo ultimo Slam, sta attraversando la peggiore crisi della sua carriera in quella che è, a conti fatti, una stagione da dimenticare ma, perchè no, anche su cui porre le basi per provare a ripartire.

Fino ad ora l’ex numero uno del mondo porta in dote con se un bagaglio di 44 vittorie e 13 sconfitte, per non parlare dell’ottava piazza nel ranking Atp (quasi una bestemmia per chi mastica giornalmente di tennis). Solo due vittorie per lo spagnolo contro avversari che stanziano nella ‘top ten’ (a Montecarlo contro Ferrer ed al Mutua Madrid Open contro il ceco Berdych) con i quarti di finale sia al Roland Garros che agli Australian Open, decisamente un bottino magro.

Gli scivoloni contro Fognini a NY (anche se, non per patriottismo, ci sarebbero da tessere le lodi una volta tanto al nostro giocatore) al terzo turno, e a Wimbledon addirittura nel secondo, ‘lancia’ Rafa verso un personalissimo record negativo. Per la prima volta negli ultimi dieci anni, la bacheca del campione di Manacor resterà vuota.

Ma c’è modo e tempo per risalire la china e provare a tornare grande anche perchè, non dimentichiamolo, Rafa nei 1000 non ha demeritato. Ha vinto tre tornei in questa stagione (Buenos Aires, Stoccarda e Amburgo), giocato una finale a Madrid (persa contro un Murray ingiocabile) ma battuto, se escludiamo dal conteggio la parentesi madrilena, soltanto un giocatore top 20, Gael Monfils.

L’atteggiamento mentalmente remissivo e la difficoltà nel trovare una soluzione per ‘riconnettersi’ alla versione più scintillante del Nadal che conosciamo lo ha reso negli ultimi tempi un giocatore normale. Fa strano che, in questa altalena di prestazioni ci sia la nuova ‘primavera’ di Roger Federer. Lo svizzero, che attraversò un momento simile due anni fa finendo anch’egli all’ottavo posto nel ranking, continuò a lavorare duro fino a ritrovare lo smalto dei tempi migliori. Le modifiche apportate al suo gioco dall’abile stratega e fine psicologo come Edberg poi, hanno fatto il resto.

Il suo grande rivale, dunque, potrebbe essere per il mancino più famoso del circuito, una sorta di ‘specchio’ dove riflettersi e ritrovare autostima e convinzione. La leggenda del tennis spagnolo moderno non può aver esaurito d’un tratto le sue peculiarità da vincente ed il suo 2015 è stato davvero troppo opaco per essere vero. Rafa, ne siamo certi, da professionista esemplare riuscirà a venirne a capo provando, incessantemente e senza continuità di sosta, a spaventare i primi 5 del mondo con le sue, potenti, fiondate col dritto.


Nessun Commento per “CRISI NADAL. LO SPAGNOLO SENZA SLAM NEL 2015”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • A PARIGI SCATTA L’EDIZIONE 2015 DEL LONGINES ACES Scatta ufficialmente oggi la sesta edizione del Longines Future Tennis Aces, torneo riservato ai migliori talenti under 13 del panorama tennistico mondiale. A difendere i nostri colori […]
  • LONGINES ACES: A PARIGI TRIONFO DI XIAOFEI WANG Il Longines Future Tennis Aces, edizione 2015, decreta il suo vincitore. Nella suggestiva cornice di Champ de Mars, a spuntarla è il cinese Wang Xiaofei. Battuto in finale il britannico […]
  • SVIZZERA – OLANDA AL PALEXPO DI GINEVRA La Svizzera disputerà lo spareggio per restare nel Gruppo Mondiale di Coppa Davis contro l'Olanda al Palexpo di Ginevra, che lo scorso anno aveva già ospitato Federer e Wawrinka nei […]
  • FUTURE TENNIS, GIORGIO TABACCO LOTTA MA NON BASTA Inaugurato il torneo Longines. All'ombra della Tour Eiffel, i sedici migliori prospetti under 13 del mondo si sono sfidati in match interessanti. Chissà che, tra loro, non ci sia il nuovo Djokovic...
  • LONGINES TENNIS ACES: FINALE ANGLO-CINESE Il Longines Aces ha visto oggi grande protagonisti due dei migliori talenti under 13 del mondo. La finale, in programma domani, avrà come padrino d'eccezione il capitano Davis francese, […]
  • LONGINES ACES, A PARIGI IL FUTURO DEL TENNIS Longines rilancia il torneo giovanile riservato alle grandi promesse del tennis mondiale. Lo scorso anno vinse, nella splendida cornice parigina, l'italiana Federica Rossi. Saranno al via […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.