DOPO IL DILUVIO E’ DJOKOVIC, E STASERA THIEM…

Internazionali Bnl d'Italia 2017, quarti di finale. Si completa in mezz'ora il match tra Nole e Del Potro. Non prima delle 20 la semifinale con Thiem.
sabato, 20 Maggio 2017

La quiete (l’amato tennis) dopo la tempesta (il temporale di ispirazione biblica di ieri sera) e Novak Djokovic che batte Juan Martin Del Potro in novanta minuti complessivi con il punteggio di 6-1, 6-4. Djokovic che affronterà Dominic Thiem, stasera non prima delle 20, per le semifinali degli Internazionali Bnl d’Italia 2017, sua quarta consecutiva all’ombra dei Marmi

Si riparte dal 6-1 per Nole e dal 2-1 Delpo nel secondo set. il copione di ieri sera non cambia: l’argentino che prova a spingere col dritto, il serbo che reagisce di rabbia e con la fretta, dunque gli errori. Ma quelli spariscono subito ed è sopraffino il Nole del quinto gioco che si scava con due belle accelerazioni di rovescio il break del momentaneo 3-2. Deliziosa anche la demi-volée con cui ricama il punto del 5-3. Applausi del pubblico, lui che ne chiede (e ottiene) di più. Applausi anche quando chiede, “per favore”, in italiano l’asciugamano al raccattapalle (foto sotto). Divertire e sapersi divertire, con i complimenti del pubblico della Capitale.

Poco più di mezz’ora in campo per arrivare a sfidare quel ragazzino terribile che ha fatto innamorare (anche) il Foro Italico e che risponde al nome di Dominic Thiem. A proposito di innamorare: alla firma finale sulla telecamera, Djokovic disegna un cuore e dentro scrive “Roma Amore”. Un vecchio rituale che va ben oltre la scaramanzia. 

Foto di copertina Felice Calabrò


Nessun Commento per “DOPO IL DILUVIO E' DJOKOVIC, E STASERA THIEM...”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.