DJOKOVIC, CHE RABBIA! ANNULLATO THIEM, ARRIVA L’OTTAVA FINALE

Internazionali Bnl d'Italia 2017, semifinali. Il povero Thiem si scontra con il miglior Djokovic della stagione. Impressionante: 6-1. 6-0 in nemmeno un'ora!
sabato, 20 Maggio 2017

TENNIS – Che rabbia, Novak Djokovic! La cattiveria nei colpi, gli occhi iniettati di sangue, la freddezza del cacciatore che ha fiutato la preda. Nessun particolare conto in sospeso con Dominic Thiem, eppure lo asfalta 6-1, 6-0 in qualcosa come cinquantanove minuti. Agli Internazionali Bnl d’Italia 2017, il serbo guadagna la finale con Alexander Zverev (domani, non prima delle 16). La sua ottava al Foro Italico, la quarta di fila, pensando magari anche alla vendetta dopo il ko di un anno fa da Murray. Ma soprattutto al quinto titolo in carriera all’ombra dei Marmi. E ciò che segue è il racconto di un monologo, tennis cattivo che sfiora la perfezione.

Alla terza apparizione nel main draw capitolino, raggiungendo le semifinali Thiem ha già migliorato il suo miglior risultato: i quarti di finale dello scorso anno, quando fu superato in due set da Nishikori. Non c’è appagamento – il monumentale match contro Rafa lo dimostra – ma forse eccessiva deferenza al cospetto del numero 2 del mondo in forma galattica. Il povero Dominic è totalmente invischiato nel trappolone tutta fame e aggressività che gli tende l’avversario: appena quattro punti di Thiem in altrettanti game e il serbo è già a vele spiegate avanti sul 3-0. Nole dimostra di aver studiato il match tra l’austriaco e Nadal, non lascia nulla al caso, preciso e concreto. Colpi che fanno male. Insuperabile nel quarto gioco, altre due palle break e un 4-0 che parla da solo. Imbarazzante la facilità con cui si va poi sul 5-0. Pressione, pressione e ancora pressione; praticamente zero gli errori. Dominic accorcia sull’1-5, ma Nole tiene il servizio a zero e dopo 26 minuti il primo set è suo.

Praticamente inesistente sulla propria seconda di servizio il 23enne austriaco, che nella frazione successiva debutta come nella mezz’oretta precedente: subendo. Altro break per un Nole che sembra posseduto da un demone sconosciuto ai più e quel 3-0 che arriva, tra l’altro, con un errore di rovescio di un Thiem ridotto a questo punto ai minimi termini. Seppure per l’austriaco si presenti anche una palla break, che però dura un Amen ed è 4-0 Nole. Il quale, nel game successivo, ha anche il coraggio di arrabbiarsi per un 15 buttato. Prima del 5-0… L’ultimo turno di servizio è di una facilità sconcertante, tra i fischi di qualcuno sul Centrale che probabilmente quel Thiem lo aveva applaudito al cospetto di Nadal. Dall’altro lato la partita perfetta di Novak Djokovic, la partita che scaccia i dubbi degli ultimi tempi, la partita – chissà – che fa tremare le gambe a Zverev. Guai a voi se vi perdete la finale di domani! 

In foto: anche “Agassorg” (la crasi tra Agassi e Borg ci viene spontanea) apprezza lo spettacolo sul Centrale.


Nessun Commento per “DJOKOVIC, CHE RABBIA! ANNULLATO THIEM, ARRIVA L'OTTAVA FINALE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.