DAI NEXT GEN ALLA RIVALITÀ CON FEDERER: DAVYDENKO SI RACCONTA

L’ex numero 3 ATP ha parlato della sua rivalità con Federer e ha lanciato una stilettata ai Next Gen
mercoledì, 22 Giugno 2022

Tennis. Manca meno di una settimana all’inizio di Wimbledon 2022. I grandi favoriti saranno ancora una volta Novak Djokovic e Rafael Nadal, con lo spagnolo capace di aggiudicarsi i primi due Slam stagionali.

In una lunga intervista rilasciata a ‘CLAY’, Nikolay Davydenko ha lanciato una stilettata agli esponenti della Next Gen e ha parlato della sua rivalità con Roger Federer.

Secondo me, il tennis non sta facendo molti progressi. I giocatori che sono al top ora – non Nadal e Djokovic, ma le giovani generazioni – non sono molto bravi tecnicamente.

Ne sono rimasto sorpreso. È un tennis più fisico – si vedono servizi grandi, picchiatori da fondo campo -, ma vediamo ancora che Nadal e Djokovic possono controllare tutto questo con la loro maggior qualità.

Stanno ancora vincendo gli Slam battendo ragazzi che hanno dieci anni in meno di loro, il che è fantastico.

Comunque, non credo che la nuova generazione stia giocando a un livello incredibile” – ha affermato l’ex numero 3 del mondo.

Davydenko ha ammesso che Roger Federer è stato l’avversario più ostico per lui: “Federer è stato il mio avversario più duro.

Come mai? Il suo dritto era estremamente veloce e il suo servizio era molto preciso, non potevo ottenere alcun tipo di controllo contro di lui.

Nulla era sufficiente per battere Federer, lui ha sempre avuto il vantaggio di riuscire a giocare meglio nella fase finale del set. Era sempre la stessa storia. 

Quando arriva il momento cruciale della partita, la fiducia è ciò che conta. Provare tattiche diverse – colpire la palla più forte o aggiungere più effetti – non ha aiutato. 

Quando guardi i ragazzi che stavano vincendo contro di lui – Nadal, Djokovic, Murray – erano fisicamente più forti e più allenati di me: giocavano lunghi scambi, hanno corso per ore e ore… e alla fine gli sono stati superiori non per via del tennis ma per il fisico. 

Per me, è stato più difficile perché il mio corpo non poteva mantenere lo stesso livello per cinque ore“.


Nessun Commento per “DAI NEXT GEN ALLA RIVALITÀ CON FEDERER: DAVYDENKO SI RACCONTA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.