DALLA REGALE STOCCARDA, BUTTANDO UN OCCHIO A MARRAKECH

Breve presentazione dei tornei WTA di Stoccarda e Marrakech. In Germania sono sei i sigilli impressi da Martina Navratilova, seguita dalla Hingis a quota quattro. Maria Sharapova è la campionessa uscente: quest’anno dovrà vedersela con Radwanska, Halep e Kvitova. In Marocco la Schiavone cercherà di riconfermarsi.
lunedì, 21 Aprile 2014

STOCCARDA – Il Porsche Tennis Grand Prix è un torneo Premier che si disputa sui campi in terra rossa indoor della Porsche Arena. Sponsor principale dell’evento è ovviamente la nota casa automobilistica la quale offre alla vincitrice la possibilità di scegliere tra il montepremi ed una vettura messa in palio. Il torneo ha visto la luce nel 1978 e, fino al 2005 è stato disputato sul cemento indoor di Filderstadt, un sobborgo a sud di Stoccarda. Le prime quattro edizioni sono finite nelle tasche della yankee Tracy Austin, seguita da due successi inanellata da Martina Navratilova. Il dominio yankee è stato interrotto nel 1984 dalla svedese Catarina Lindqvist, puntuale nel fermare una Steffi Graf quindicenne. Gli Stati Uniti sono quindi tornati a farla da padroni nel 1985 insieme a Pam Schriver e per altri tre anni consecutivi con Martina Navratilova, che imprimerà il suo sesto ed ultimo sigillo nel 1992.

L’interregno ha visto protagoniste Gabriela Sabatini nel 1989, Mary Jo Fernandez nel 19990 ed Anke Huber nel 1991, la quale avrebbe rialzato le braccia al cielo nel 1994. Le sole francesi capaci di imporsi sono state Mary Pierce nel 1993 e Sandrine Testud nel 1998, così come la sola croata a fare la voce grossa è stata l’allora diciottenne Iva Majoli nel 1995. L’albo d’oro ha inoltre accolto Martina Hingis per quattro volte: nel 1996 quando ha negato la terza gioia ad Anke Huber, nel 1997 quando sconfisse Lisa Raymond, nel 1999 quando ebbe la meglio su Mary Pierce e nel 2000 quando concesse appena tre game a Kim Clijsters. La belga ha comunque avuto modo di rifarsi nel 2002 e nel 2003, la prima volta in finale su Daniela Hantuchova, la seconda sulla connazionale Justine Henin. Le ultime due edizioni su cemento indoor (2004, 2005) hanno infine arricchito il palmares di Lindsay Davenport, che già aveva vinto nel 2001 e che è tuttora l’ultima statunitense capace di affermarsi nel torneo. La nuova sede ha quindi accolto la prima russa capace di andarsene in Porsche dalla città tedesca: Nadia Petrova. Alla moscovita è succeduta Justine Henin, che ha poi concesso il bis nel 2010 respingendo all’ultimo atto Samantha Stosur. Se nel 2008 a mettere tutte in riga è stata Jelena Jankovic, nel 2009 è giunto il momento di Svetlana Kuznetsova, prevalsa in semifinale su Elena Dementieva ed in finale su Dinara Safina. Dopo diciassette anni dall’ultimo successo tedesco con Anke Huber, nel 2011, la Germania ha potuto contare sulla sorprendente Julia Goerges. Spicca infine la doppietta di Maria Sharapova, regina nel 2012 e nel 2013.

La 37esima edizione vede in cima al tabellone la polacca Agnieszka Radwasnka. La polacca, che condivide la parte alta del seeding con Angelique Kerber, parte avvantaggiata di un bye ed esordirà probabilmente opposta a Roberta Vinci. Stando al ranking, ai quarti Aga dovrebbe sfidare la campionessa in carica, Maria Sharapova. La russa sarà però alle prese con due match che si prefigurano “adrenalinici” contro Lucie Safarova prima e Anastasia Pavlyuchenkova poi. Altrettanto teso lo spicchio della Kerber. La tedesca attende la vincente tra Ekaterina Makarova e Carla Suarez Navarro; dopo di che tutto potrebbe succedere. Chi la spunterà tra Caroline Wozniacki e Kaia Kanepi affronterà infatti o Sara Errani o Klara Koukalova. Uno nome tra i quattro se la vedrà con Angelique. La parte bassa del tabellone è altrettanto densa. Accreditata con la seconda testa di serie, Simona Halep esordirà probabilmente contro Svetlana Kuznetsova e già potrebbero vedersene delle belle.. In quel settore, per un potenziale quarto è appostata Diminika Cibulkova, che dopo Sabine Lisicki sfiderà Sorana Cirstea o Julia Goerges. La terza forza dell’evento, la ceca Petra Kvitova dovrà invece contenere Alisa Kleybanova, ma per scoprire la sua rivale ai quarti dovrà mettersi comoda ed assistere a cosa succederà fra quattro colleghe alquanto “hot”. Insieme a Sharapova vs Safarova, i sorteggi hanno infatti decretato altri due confronti ad alto contenuto tecnico-emozionale: Flavia Pennetta, regina ad Indian Wells, si trova affibbiata Andrea Petkovic, campionessa di Charleston; mentre Ana Ivanovic Jelena Jankovic duelleranno per la 12esima volta in carriera.

MARRAKECH – Il Grand Prix SAR La Princesse Lalla Meryem è un torneo International che si disputa sui campi in terra rossa del Royal Tennis Club de Fes. La prima edizione del torneo è stata disputata nel 2001 quando l’ungherese Zsofia Gubacsi ha superato Maria Elena Camerin con il punteggio di 1-6 6-3 7-6. Nel 2002 l’evento è finito nelle tasche dell’austriaca Patricia Wartush, che ha avuto la meglio sulla ceca Klara Koukalova. La prima vittoria azzurra è stata sancita da un derby tra Adriana Serra Zanetti e Rita Grande con quest’ultima prevalsa per 6-2 4-6 6-1. Nel 2004 è stata quindi la volta della francese Emilie Loit, seguita dalla spagnola Nuria Llagostera Vives, dalla statunitense Meghann Shaghnessy, dalla colombiana Milagros Sequera per arrivare al successo di Gisela Dulko nel 2008, ottenuto ai danni di Anabel Medina Garrigues. L’anno seguente la spagnola si è poi rifatta sulla russa Ekaterina Makarova, umiliata per 6-1 6-0. Nel 2010 ad alzare le braccia al cielo è stata invece Iveta Benesova, impeccabile nel respingere Simona Halep, battuta l’anno dopo anche da Alberta Brianti. Dopo un sigillo dell’olandese Kiki Bertens, il torneo africano ha combaciato con il sesto titolo WTA di Francesca Schiavone.

La 13esima edizione vede partire come prima testa di serie la slovacca Daniela Hantuchova. Fino alla semifinale i pericoli per la numero 30 del mondo dovrebbero rispondere al nome di Lourdes Dominiguez LinoShuai Peng  ed Yvonne Meusburger. L’austriaca però dovrà fare i conti al primo turno con la ceca Petra Cetkovska, al secondo round con Chanelle Scheepers ed ai quarti Francesca Schiavone che dopo una qualificata sarà chiamata alla “prova Oprandi”. Nel piano inferiore la seconda forza del seeding, Elina Svitolina, non dovrebbe avere grossi grattacapi fino ai quarti. Dopo Patricia Mayr-Achleitner, il sorteggio le ha infatti riservato la vincente tra Petra Martic e Shahar Peer, per poi trovarsi dall’altra parte della rete Garbine Muguruza, o al limite Stefanie Voegele. L’altro quarto di finale dovrebbe ospitare Bojana Jovanovski e Shai Zhang. La serba dovrà respingere Maria-Teresa Torro-Flor ed Ursulza Radwanska, mentre la cinese, dopo la rientrante Polona Hercog, dovrà indossare l’elmetto per difendersi dalle mine della promessa belga Alison Van Uytvanck.


Nessun Commento per “DALLA REGALE STOCCARDA, BUTTANDO UN OCCHIO A MARRAKECH”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • SERENA PESCA RADWANSKA, SHARAPOVA CON AZARENKA TENNIS - A Parigi sono stati sorteggiati i tabelloni della 112esima edizione del Roland Garros: la numero uno del mondo è stata abbinata nella potenziale semifinale alla Radwanska, mentre […]
  • LI NA + CARLOS RODRIGUEZ DA 10 E LODE Un Australian Open da 10 e lode per la campionessa di questa edizione Li Na. Onore e meriti anche a Dominika Cibulkova ed Eugenie Bouchard. Deludono le big, mentre la maggior parte delle […]
  • RANKING WTA: WILLIAMS SALDAMENTE IN TESTA, SALGONO KERBER E HALEP. Serena Williams comanda la vetta Wta che resta invariata rispetto alla scorsa settimana. Tumulti alle spalle del podio con la Kerber e la Halep prepotentemente proiettate in avanti. Sara […]
  • WTA, IL PAGELLONE FINALE Un altro, intenso anno di tennis volge al termine. Tennis.it mette i voti di fine stagione alle stelle della Wta e sancisce promozioni e bocciature
  • DOPO MELBOURNE LA VITA CONTINUA TENNIS - La corazzata italiana a Parigi per l'Open GDF Suez in compagnia di Sharapova e Kvitova. Sarita difende la finale dello scorso anno. In Thailandia ci sono Lisicki e Kuznetsova […]
  • WTA MIAMI, PER SARITA C’È DI NUOVO SHARAPOVA TENNIS - Il main draw femminile di Key Biscayne vede il ritorno in campo di Serena Williams e Na Li impegnate nello stesso quarto di tabellone. Masha ancora dalla parte di Errani, Vinci […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.