DAVIS, CILIC: “ABBIAMO FATTO LA STORIA”

La gioia incontenibile del tennista, pedina decisiva nella conquista della seconda Coppa Davis nella storia della Croazia.

TENNIS – La Croazia sbanca Lille e mette in bacheca la seconda Coppa Davis della sua storia, anche questa conquistata in trasferta dopo il colpaccio di Bratislava contro la Slovacchia nel 2005. La Francia va ko con il punteggio di 3-1 e la Nazionale di Zeljko Krajan compie l’impresa in uno Stade Pierre Mauroy infernale dal punto di vista ambientale. Marin Cilic è il primo a presentarsi davanti ai microfoni dopo il trionfo.

Per il tennista croato è un momento incancellabile nella storia del suo Paese, non solo dal punto di vista sportivo: “Abbiamo portato a termine qualcosa di storico, la seconda Coppa Davis è finalmente un traguardo reale che abbiamo raggiunto da squadra tosta su ogni punto disputato. È un’emozione grandissima, ancor di più per averla conquistata in trasferta, lottando da soli contro il clima favorevole alla Francia che si era ovviamente creato sugli spalti”.

Il contributo del giocatore è stato decisivo: “Sono davvero contento di come ho giocato in questi giorni – spiega Cilic – e lo dimostrano le statistiche. Prima di oggi, io e Borna Coric avevamo analizzato le nostre statistiche e abbiamo scoperto di non aver perso nemmeno un servizio per tutto l’arco del weekend. Era importante mantenere in piedi questo dato così confortante dal punto di vista psico-fisico e credo che abbia fatto una grande differenza nei momenti più delicati della domenica”. Il croato, poi, sposta giustamente l’attenzione su di sé: “Penso di aver dimostrato di saper giocare un buon tennis, Pouille ha giocato molto bene ma sono rimasto concentrato sul mio percorso durante il match e ho mantenuto la tranquillità necessaria per portare a casa il successo. Sono commosso per aver dato il mio contributo alla Croazia”.

Il trionfo, dunque, cancella l’etichetta di campioni in carica che la Francia ha ricoperto fino a stamattina. La Croazia è la nuova Nazionale dominante in Coppa Davis e nell’edizione 2019 sarà chiamata a difendere il titolo dall’assalto delle altre big.


Nessun Commento per “DAVIS, CILIC: "ABBIAMO FATTO LA STORIA"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.