DAVIS CUP: AL VIA LA PRIMA EDIZIONE DELLA NUOVA “ERA”

Si apre il sipario sulla prima edizione del nuovo formato della manifestazione. E' subito Italia-Canada

TENNIS – Finalmente il momento tanto atteso è arrivato. La nuova Coppa Davis prende il via oggi, lunedì 18 novembre, sul veloce della Caja Magica di Madrid, con molte aspettative e altrettanta curiosità per la tanto discussa formula che ha stravolto la struttura del secolare e prestigiosissimo torneo.

Le nazioni al via sono 18, vale a dire le quattro semifinaliste della scorsa edizione, le due nazioni che hanno ricevuto una wild-card e le 12 qualificate uscite fuori primo turno eliminatorio svolto lo scorse mese di febbraio. Le squadre sono suddivise in sei gironi da tre, le prime classificate più le due migliori seconde (a tale proposito saranno importantissime le differenze set e anche quelle dei game per dirimere le eventuali parità nelle classifiche finali) accederanno ai quarti di finale. tutti i match si giocano sulla distanza dei due set su tre, con il tie-break previsto in ogni parziale, e in ogni incontro si affronteranno prima i numeri due delle due squadre, in base alla posizione del ranking Atp, e poi i numeri uno, mentre a seguire sarà la volta del doppio. Tra un match di singolare ed un altro la pausa sarà di 20 minuti, e solamente se uno dei due giocatori impegnati nel secondo singolare dovrà scendere in campo nel doppio la pausa si estenderà a mezz’ora. 

Naturalmente sono tanti gli interrogativi che addetti ai lavori e non si pongono davanti a questa nuova formula della manifestazione, soprattutto perché durante la fase di discussione che ha portato poi l’official board a a prendere la decisione le polemiche non sono mancate. Al termine di questa settimana madrilena vedremo se il nuovo format avrà ottenuto il suo obiettivo, ovvero quello di attirare tantissimi spettatori e regalare spettacolo sfida dopo sfida. Di certo qualche piccolo campanello d’allarme è già suonato visto che solo per i match della Spagna è stato registrato il tutto esaurito, ma giorno dopo giorno gli organizzatori sperano di poter contare su numeri importanti.

ITALIA-CANADA

Adesso però è già tempo di scendere in campo, visto che oggi pomeriggio tocca subito anche all’Italia, e già la difficile sfida d’esordio con il Canada diventa fondamentale in funzione del passaggio del turno. Gli azzurri, impegnato poi mercoledì 20 novembre con gli Stati Uniti, hanno un solo precedente con i canadesi, risalente alla sconfitta rimediata a Vancouver nei quarti di finale del 2013 (con il rimpianto per il doppio perso 15-13 al quinto set da Fognini e Bracciali, in campo per la prima volta), mentre con gli USA i precedenti sono ben undici e ci sarà l’occasione per portare a casa la quarta vittoria della storia contro la formazione a stelle e strisce.

(Nella foto la Coppa Davis – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “DAVIS CUP: AL VIA LA PRIMA EDIZIONE DELLA NUOVA "ERA"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.