DAVIS CUP: ISRAELE ARGENTINA IN CAMPO NEUTRO

Non si potrà giocare a Tel Aviv la sfida di Davis tra Israele ed Argentina in programma il prossimo settembre. Lo ha deciso l’ITF ritendo troppo rischioso giocare un match in una zona di guerra.

Tennis – Non sarà dunque il Nokia Arena di Tel Aviv ad ospitare i play off di Coppa Davis tra Israele ed Argentina in programma dal 12 al 14 settembre 2014.

La decisione, presa in maniera unanime dalla Commissione dell’ITF presieduta dallo spagnolo Juan Margets, ha posto il veto nei confronti del Nokia Arena di Tel Aviv giudicando la location un teatro troppo pericoloso per lo svolgimento di un avvenimento sportivo.

Alla base di tutto c’è l’intenzione di preservare la sicurezza di giocatori, ufficiali e pubblico, come si legge da una nota resa pubblica dalla stessa commissione.

La decisione non sorprende vista anche la cancellazione avvenuta solo pochi giorni fa del torneo in programma nello stesso periodo nella città israeliana.

Attraverso un comunicato il presidente Atp Chris Kermode aveva fatto chiarezza riguardo la decisone di annullare un torneo che sarebbe tornato nel circuito dopo un’assenza di 18 anni.

Siamo dispiaciuti del fatto che questo torneo non possa aver luogo a Tel Aviv, ci è sembrato impossibile garantire l’organizzazione del torneo, considerando ciò che sta avvenendo in quell’area. La sicurezza di giocatori, tifosi e addetti ai lavori che partecipano ad un torneo deve essere la nostra principale preoccupazione. Ci auguriamo di poter ritornare in Israele l’anno prossimo ed un rapido ritorno alla pace in quella regione“ riportava lo stesso comunicato reso noto lunedi scorso.

Situazione “meno semplice” invece quella che  riguarda il calendario Davis. Una cancellazione dell’evento non è al momento presa in considerazione, meglio seguire il protocollo che in questo caso prevede soluzioni alternative.

Israele ha a questo punto diritto di ricorso in appello e la possibilità di nominare un ventaglio di proposte in sostituzione della location entro cinque giorni dalla notifica della decisone presa ieri.

In questo modo la Federazione Israeliana manterrebbe i diritti di paese ospitante, anche fuori dai confini nazionali. Pertanto spetterebbe alla stessa la scelta del terreno di gioco.

Passati i cinque giorni senza un segnale concreto, la commissione potrebbe optare in maniera autonoma scegliendo un campo neutro o lo spostamento della sfida in Argentina, assegnando d’ufficio ai sudamericani tutti i vantaggi casalinghi.

Secondo gli organi di stampa nazionali comunque, la Federazione Israeliana avrebbe già in tasca le quattro soluzioni da proporre in sostituzione di Tel Aviv: New York e Delray Beach note per la loro grande comunità ebraica, oppure in alternativa due destinazioni europee rappresentate dalla polacca Cracovia o dalla capitale estone Tallin.


Nessun Commento per “DAVIS CUP: ISRAELE ARGENTINA IN CAMPO NEUTRO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.