DAVIS, I RISULTATI DEI QUARTI

Non solo l'Italia negli spareggi di Davis di metà luglio. Ecco i risultati delle altre sfide del World Group: si parte dall'eroico successo di Rosol

TENNIS – Non solo Italia e amarezza per la sconfitta di Seppi contro Delbonis, ma anche altre sfide di gran livello nel venerdì del tennis dedicato alla Coppa Davis. Nella prima giornata del weekend delle nazionali, spicca l’acceso confronto tra Francia e Repubblica Ceca ed i momentanei vantaggi di Stati Uniti e Gran Bretagna. Tanta carne al fuoco, in attesa di conoscere i verdetti del World Group al termine della tornata di metà luglio.

I cechi sono protagonisti immediati con Lukas Rosol, che firma l’impresa di giornata battendo Jo-Wilfried Tsonga nel match inaugurale degli spareggi delle competizioni a squadre. Il francese è incapace di chiudere la contesa nonostante i match point a disposizione e subisce il ritorno dell’avversario, che lo batte al quinto set con il punteggio di 6-4, dopo il drammatico tie-break del quarto parziale concluso sul 10-8 per il giocatore che, sulla carta, partiva sfavorito. Nessun problema per i transalpini, che rimediano prontamente con la vittoria di Lucas Pouille. Bastano tre set per superare Jiri Vesely, sempre in partita ma mai capace di sferrare attacchi convinti nelle fasi decisive: finisce 7-6 6-4 7-5, con il tie-break chiuso 7-2.

Vittoria nel primo match per i britannici, che mettono la museruola ad una Serbia orfana di Djokovic. In campo ci va Janko Tipsarevic, ma non è sufficiente il nome di un veterano per arginare l’ottima prestazione di Kyle Edmund. Il giocatore d’Oltremanica impiega tre set per regalare il primo punto ai suoi, chiudendo anche con un convincente, quanto inatteso sulla carta 6-3 6-4 6-0. La scelta di Nole, che accentua il calo d’appeal della Davis, potrebbe pesare nell’economia dello spareggio con la Gran Bretagna.

Battaglia al quinto set anche per gli americani, con Jack Sock che imita Rosol, senza l’ulteriore fatica di dover annullare match point all’avversario. A cadere sotto i colpi del tennista a stelle e strisce, però, è comunque un quotato Marin Cilic, incapace di reggere l’urto sulla lunga distanza. Il rappresentante della Croazia va avanti di due set con il 6-3 6-4 che fa ben sperare il suo team, ma gli States rimontano con il proprio giocatore, che chiude con una grande rimonta: 6-3 6-4 6-4 nei tre parziali successivi. Adesso in campo Isner e Coric per decidere se sarà fuga o aggancio.

Domani si torna in campo per un altro programma di Davis. L’Italia spera con Fabio Fognini, impegnato contro Juan Monaco, ma le altre hanno i loro obiettivi da inseguire: Francia e Repubblica Ceca si giocheranno il vantaggio, Gran Bretagna e Stati Uniti sono le Nazionali che dovranno difenderlo dal ritorno di Serbia e Croazia.


Nessun Commento per “DAVIS, I RISULTATI DEI QUARTI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.