DAVIS, NOAH NUOVO CAPITANO FRANCESE? SOLO NEI SONDAGGI

L'Èquipe scatena i dubbi sul lavoro di Clement, sottoponendo i suoi utenti ad una votazione. Il campione del Roland Garros 1983 è il più suffragato, ma non raggiunge neanche il 30%: grande incertezza tra gli appassionati francesi
giovedì, 23 Luglio 2015

TENNIS – Sarà l’eliminazione appena maturata nei quarti di Coppa Davis, sarà la simpatia che riscuote il vincitore del sondaggio, ma una cosa è certa: la Francia è chiamata ad una scelta complessa in vista della prossima stagione. L’insalatiera è sfuggita dopo il 3-1 incassato dalla Gran Bretagna, che invece è approdata in semifinale e affronterà l’Australia. Ovviamente, L’Èquipe non ha perso occasione di interpellare i suoi lettori per scoprire le preferenze sul capitano della nazionale transalpina.

Tra lunedì e martedì, la nota testata giornalistica francese ha sottoposto gli utenti del suo sito ufficiale ad una votazione puramente informativa, come già accaduto per i convocati qualche mese fa. “Quale dovrebbe essere il capitano per la Davis 2016?” è stata la domanda che ha catalizzato l’attenzione di oltre ventunomila votanti. Il verdetto è stato chiaro: Arnaud Clement dovrebbe lasciare l’incarico dopo il misero 11% che ha spinto per la sua riconferma. Il candidato più suffragato, invece, è stato Yannick Noah, figura storica del tennis francese, spesso in contrasto con gli ambienti forti della federazione: per il campione del Roland Garros 1983 arriva un 29%, al quale si aggiunge un 17% che vorrebbe Clement assistito dallo stesso Noah o da Henri Leconte, che da solo ha raccolto il 16% delle preferenze. Colpisce un altro 17%, quello di Michael Llodra, che darebbe nuova linfa al movimento di Davis, visti i 35 anni e la carriera da singolarista terminata soltanto da pochi mesi.

Jean Gachassin, presidente della federazione francese, ha comunque rinnovato la fiducia a Clement anche per i prossimi mesi, sostenendo però che “un capitano dovrebbe infondere fiducia e carisma nei giocatori, in modo da renderli lottatori sublimi“. Una caratteristica che non è emersa dai quarti giocati al Queen’s nell’ultimo weekend, ma il sondaggio potrebbe scuotere sia l’attuale selezionatore sia la federazione stessa. L’idea di Noah stuzzica più delle altre, ma rimane comunque una bassa percentuale, a testimonianza dell’incertezza degli stessi votanti.

Allo stesso tempo, però, c’è modo di rifiatare e riorganizzare le idee in vista dei prossimi appuntamenti della nazionale. Nonostante la Davis manchi nella bacheca francese dal 2001 ed è stata sfiorata nel 2002 e nel 2010, i quarti rappresentano comunque un buon risultato da cui ripartire. Se cambierà qualcosa nel corso delle prossime settimane, servirà ugualmente la controprova del campo nella prossima edizione.


Nessun Commento per “DAVIS, NOAH NUOVO CAPITANO FRANCESE? SOLO NEI SONDAGGI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • DAVIS, NOAH: “ATMOSFERA INCREDIBILE” Davis, la Francia dimezza lo svantaggio e si gioca tutto nei singolari di domani. Noah elettrizzato, Krajan furibondo per il clima sugli spalti.
  • AUSTRALIA, DARWIN PER LA DAVIS Il capoluogo del Territorio del Nord per ospitare i quarti di finale contro il Kazakistan, carnefice della nazionale italiana. Appuntamento previsto per il weekend del 17-19 luglio, chi […]
  • DAVIS, SARÀ BELGIO-GRAN BRETAGNA Impresa a Bruxelles, dove i padroni di casa ribaltano lo svantaggio di ieri e portano a casa la qualificazione alla finale. Glasgow spinge i suoi beniamini contro l'Australia, la decide Murray
  • DAVIS: SPRINT NOLE, ANDY E FRANCIA Mentre l'Italia si fa stoppare dal Kazakistan, sono la Serbia di Djokovic e la Gran Bretagna di Murray a rubare la scena. Ottima prova di Monfils e Simon, che spingono i transalpini sul […]
  • DAVIS, NOAH RITRATTA? “MI SCUSO CON CLEMENT” L'ex campione transalpino, che non ha certo nascosto la delusione per la sconfitta contro la Svizzera, torna sui suoi passi e ricuce lo strappo con Clement, puntando l'attenzione su tutta […]
  • ANDY MURRAY AFFAMATO, MA ANCHE PER LA DAVIS? Primo posto nel ranking mondiale, una scalata da confermare e tanto altro da scoprire, ma Andy Murray avrà tempo per la Davis? Ne parla Leon Smith

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.