DAVIS, TOMIC ANCORA FUORI DALL’AUSTRALIA

Per la sfida contro gli Stati Uniti, Hewitt ha scelto di non convocare Bernard Tomic. Spazio a Kyrgios, Thompson, Groth e Peers
martedì, 28 Marzo 2017

TENNIS – Continua il momento tribolato dell’Australia di Davis. La situazione delicata in chiave convocazioni tiene ancora banco con il caso legato a Bernard Tomic, che non farà parte del team selezionato per la sfida contro gli Stati Uniti. Nel weekend che va da venerdì 7 a domenica 9 aprile, quindi, la Nazionale a stelle e strisce avrà un grattacapo in meno a cui badare, ammesso che di grattacapo si possa parlare in un contesto così sotto pressione.

La corsa all’insalatiera passa da Brisbane, quindi in casa della Nazionale australiana. Lleyton Hewitt, capitano e simbolo, l’ha ufficialmente tagliato fuori dalle selezioni del prossimo fine settimana. Scelta mirata, anche in virtù di quanto accaduto nelle ultime uscite sia a livello individuale, sia nel contesto a squadre. Nella sfida persa per 4-1 contro la Repubblica Ceca, Tomic non aveva dato la sua disponibilità al suo selezionatore, ma soprattutto ha abbandonato il torneo di Miami per un problema alla schiena. Evidentemente, con la possibilità di andare ad affrontare Belgio o Italia in semifinale, la chiamata è stata fatta ai giocatori più in forma, pur con precedenti ugualmente non confortanti dal punto di vista caratteriale: è il caso di Nick Kyrgios, scelto insieme a Jordan Thompson per i singolari, mentre per il doppio saranno protagonisti Sam Groth e John Peers.

Ad aggravare la posizione di Tomic è anche il calo vertiginoso del ranking, dalla numero 17 ai margini dei primi 50 del mondo. Anche a livello psicologico, Hewitt ha deciso di non rischiarlo in una situazione così delicata, aspettando di vederlo in una condizione migliore qualora l’Australia dovesse passare il turno e arrivare alla semifinale di settembre. Il capitano, tra l’altro, punta tutto su Kyrgios, lasciando intendere un passo indietro nella considerazione nei confronti di Bernard: “Siamo tutti entusiasti e carichi per questo appuntamento, affrontiamo una Nazionale di grande valore e confidiamo nelle nostre potenzialità. Nick è la nostra punta di diamante, mi auguro che prosegua il suo momento di forma e che tutto il team riesca in una buona performance“.

Resta da capire, a questo punto, se Tomic interpreterà l’esclusione come una bocciatura o come un incoraggiamento a recuperare la miglior forma possibile, con la consapevolezza di dover immediatamente riprendere la giusta rotta dopo lo stop per la schiena. Le occasioni non mancano, a partire dalla stagione sulla terra rossa, ma servirà trovare continuità e, forse, anche un pizzico di fortuna. E forse Hewitt si ricorderà di avere un’altra freccia al suo arco.


Nessun Commento per “DAVIS, TOMIC ANCORA FUORI DALL'AUSTRALIA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.