DAY 13: DUE SEMIFINALI INSOLITE CHE PROMETTONO BATTAGLIA

Tennis.Parigi(Frania). Venerdì al Roland Garros è il giorno delle semifinali maschili. Da una parte la finale anticipata tra Djokovic e Nadal, dall’altra la sfida tra gli outsider Ferrer e Tsonga. Entrambi i match saranno carichi di tensione e lo spettacolo in campo sembra assicurato.
venerdì, 7 Giugno 2013

Tennis.Parigi(Francia). Nella giornata di ieri i pronostici sono stati tutti rispettati in campo maschile. Rafael Nadal e Novak Djokovic hanno infatti centrato le semifinali liquidando in tre set gli avversari di turno. Lo spagnolo ha lasciato solo sei game allo svizzero Stanislas Wawrinka, che contro di lui non è mai riuscito a vincere un solo set. Nole ha avuto invece maggiore difficoltà, ma non troppa,  nel piegare la resistenza dell’ “ultimo dei moicani” Tommy Haas, che è riuscito con il suo tennis di alta scuola a tenere botta al serbo per due set. Ma era stata la parte bassa del tabellone a regalare qualche sorpresa il giorno prima. Stiamo parlando della pesante eliminazione di Roger Federer sconfitto in tre set da Jo-Wilfred Tsonga, che ha centrato la sua prima semifinale a Parigi. Nell’altro incontro, come prevedibile, David Ferrer aveva prevalso nel derby spagnolo con Tommy Robredo, vincendo piuttosto nettamente. Questo vuol dire che chiunque vincerà tra loro due, centrerà per la prima volta in carriera la finale al Roland Garros. Per Tsonga si tratterebbe della seconda in uno slam( la prima agli Australian Open 2008), mentre per Ferrer sarebbe una prima assoluta.

Djokovic-Nadal (ore 13:00). A detta di tutti una finale anticipata. Al 90%, chi uscirà vincitore da questa sfida sarà quello che alzerà il titolo. Bisognerà vedere se si tratterà di Career Grand Slam per Nole, o di ottavo titolo in bacheca per Rafa. Per entrambi probabilmente questa è la partita più importante dell’anno e questo torneo è l’appuntamento sul quale hanno concentrato energie e preparazione fisica. Il serbo vuole diventare l’ottavo giocatore nella storia del  tennis maschile a conquistare tutte e quattro le prove dello Slam; lo spagnolo, che è già il tennista uomo ad aver trionfato più volte a Parigi, può staccare anche Chris Evert ( sette titoli come lui) e diventare l’essere umano ad aver vinto di più al Roland Garros. Insomma c‘è tanto in palio e sarà un match sentitissimo da entrambi. Soprattutto dopo la finale dell’anno scorso, finita al quarto set e interrotta dalla pioggia. Tre ore 49 minuti di partita intensa che hanno visto prevalere lo spagnolo, con la faccia di Djokovic che alla fine era tutta un programma. Soprattutto per il doppio fallo commesso nel match point, il modo peggiore per consegnare la vittoria nelle mani del nemico. Un errore che grida ancora vendetta nella mente di Nole, il quale cercherà di rifarsi a tutti i costi. Dando un’occhiata alle statistiche, nei precedenti lo spagnolo è avanti 19-15, ma è meglio concentrarsi su quelli avvenuti sulla terra rossa. Su questa superfice Novak ha vinto solo in due occasioni: la finale di Roma del 2011 e il recente torneo di Montecarlo. Proprio la sconfitta nel Principato di Monaco è stata un duro colpo per Rafa che ha interrotto la sua lunga striscia di successi consecutivi. Ma c’è da dire che la sua condizione atletica non era ancora al 100%. Da quella partita Djokovic può contare di avere un vantaggio psicologico su Rafa, quello che potrebbe fare la differenza. Entrambi infatti sembrano avere la loro migliore condizione fisica (ottenuta da Rafa dopo le prime due partite) e a risultare decisiva probabilmente sarà la guerra mentale tra i due.

Tsonga-Ferrer (ore 15:30). Veniamo alla semifinale degli outsider. Tsonga, testa di serie numero 6, e Ferrer, testa di serie numero 4, hanno sfruttato il sorteggio benevolo e in particolare i forfait di Juan Martin Delpotro e Andy Murray. Poi il francese ci ha messo del suo sconfiggendo ai quarti di finale Roger Federer, che ora mai sulla terra rossa e tre set su cinque è in verità tutt’altro che avversario imbattibile. Su David invece nessuno aveva il minimo di dubbio sul fatto che avrebbe centrato la semifinale. Del resto lui è un cavallo piazzato e la sua corsa la fa a sempre. A mancargli, però, è stato sempre lo sprint finale. Ma ora,  come mai avvenuto prima, per lui  c’è la possibilità di arrivare in finale a un torneo dello Slam. E a dirla tutta, uno specialista della superficie come lui meriterebbe una finale al Roland Garros. Per David sarebbe una grande soddisfazione che premierebbe, almeno in parte, il tanto sudore speso e la tanta professionalità dimostrata in questi anni. Ma anche Jo Tsonga meriterebbe la finale al Roland Garros. Soprattutto se la meriterebbero i tifosi francesi, che non vedono un giocatore di casa spingersi così avanti a Parigi dal 1988, quando Henri Laconte fu sconfitto da Mats Wilander. Vedremo chi dei due sfrutterà l’occasione. Negli scontri diretti Ferrer è in vantaggio 2-1 e ha vinto nell’unico precedente sulla terra rossa(Roma 2011). In più, la lunga distanza lo avvantaggia sicuramente e Tsonga, per portare a casa l’incontro, dovrò sfoderare il suo miglior gioco d’attacco e tanto tanto cuore.


Nessun Commento per “DAY 13: DUE SEMIFINALI INSOLITE CHE PROMETTONO BATTAGLIA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • ROLAND GARROS: LE PAGELLE DEL TORNEO MASCHILE Tennis - Rafael Nadal scrive il suo nome in un altro pezzo di storia del tennis. Andiamo ad analizzare le prestazioni dei migliori giocatori attraverso le pagelle di questo Roland Garros.
  • DJOKOVIC: “HANNO IGNORATO LE MIE RICHIESTE!” TENNIS - Il numero 1 Novak Djokovic è stato eliminato da Rafael Nadal alle semifinali del Roland Garros. Il maiorchino, nella finale di domenica, incontrerà il connazionale David Ferrer […]
  • FERRER DOMINA ROBREDO: E’ SEMIFINALE! TENNIS - David Ferrer conquista la semifinale del Roland Garros, dominando il connazionale Tommy Robredo, approdando dunque in semifinale, dove ci sarà Jo-Wilfried Tsonga, vincitore contro […]
  • IL CAMMINO DI DJOKOVIC VERSO LA FINALE Il tortuoso percorso del numero uno del mondo verso la finale dello Slam francese. Il serbo non ha impressionato, soffrendo a più riprese, ma va comunque sottolineato che ci è arrivato per […]
  • SCOMMESSE PARIGINE, LE QUOTE E LE POLEMICHE Per i bookmaker i favoriti al Roland Garros restano Nadal e la Wozniacki. Ma nel frattempo in Francia spuntano come funghi i siti illegali per le puntate
  • DJOKOVIC CON NADAL, PER FEDERER C’È FERRER TENNIS - A Parigi sono stati sorteggiati i tabelloni della 112esima edizione del Roland Garros: il serbo, nella potenziale semifinale, affronterà Rafael Nadal, mentre dalla parte dello […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.