DAY 3: IN CAMPO DJOKOVIC E SHARAPOVA

Terza giornata di incontri all’Australian Open. Tornano in campo Novak Djokovic e Maria Sharapova, esordio per il duo Errani/Vinci
martedì, 15 Gennaio 2013

Tennis. Melbourne (Australia). Si è conclusa la due giorni di primi turni del primo Slam dell’anno. Per il tennis nostrano si è trattato di una disfatta – quasi – totale. Sono appena due, infatti, gli atleti azzurri ad accedere al secondo turno: Andreas Seppi, che ha regolato l’argentino Horacio Zeballos in tre set – 6-2, 6-4, 6-2 il punteggio – e Roberta Vinci, che ha avuto la meglio per 6-3, 7-5 sull’iberica Silvia Soler Espinosa. Dopo la falcidia del giorno 1, ecco le uscite eccellenti della seconda giornata. Va subito fuori Sara Errani, sconfitta in due set – doppio 6-4 – da Carla Suarez Navarro, numero 33 della classifica. Preoccupante la prestazione di Sara al servizio. L’italiana ha racimolato un misero 38% di prime vincenti (20/52) e un altrettanto esiguo 33% con la seconda (3/9 il totale, con l’aggravante di un desolante 0/3 nel secondo parziale). Fuori anche Francesca Schiavone, eliminata in tre set da Petra Kvitova.

Andando oltre le gioie – poche – e soprattutto i dolori del tennis italiano, il day 2 non ha offerto grandi sorprese. Tra gli uomini avanzano senza molti problemi tutti i “big”. Attesissimo, come sempre, l’esordio di Roger Federer, testa di serie numero 2. Lo svizzero non ha avuto nessun problema a liberarsi del talentuoso Benoit Paire in tre comodi set, regalando sprazzi di fulgida classe agli appassionati. Probabilmente ci si aspettava qualcosa in più dal transalpino, numero 46 del ranking, che invece nel terzo parziale ha completamente “mollato”, lasciandosi andare a giogionerie e ghirigori malriusciti. Roger ringrazia. Avanti senza problemi anche Murray, Del Potro e Tsonga. Da segnalare infine le premature uscite di scena del brasiliano Thomaz Bellucci, di Tommy Haas e dell’eterna promessa Alexandre Dolgopolov.

Tra le donne balza all’occhio l’exploit dell’eterna Kimiko Date-Krumm, che con 42 primavere sulle spalle diventa la giocatrice più anziana a vincere un match di singolare femminile nel torneo australiano. Dopo aver esordito la bellezza di 23 anni fa a Melbourne, la Date-Krumm si fa letteralmente beffe del tempo che scorre e accede al secondo turno battendo la russa Nadia Petrova, numero 12 del seeding, con un perentorio 6-2, 6-0. Nessun problema per Vika Azarenka, testa di serie numero 1, vittoriosa in due set su Monica Niculescu. Bene anche il “caterpillar” Serena Williams, che passa sopra la rumena Edina Gallovits-Hall rifilandole un impietoso doppio 6-0. Avanti anche Kirilenko e Wozniacki.

Ma veniamo a quanto succederà domani. Sulla Rod Laver Arena sarà Agnieszka Radwanska ad aprire le danze, sfidando la rumena numero 55 del ranking, Irina-Camelia Begu alle 11.00 locali. A seguire sarà il turno – nell’ordine -di Tomas Berdych, per il quale il francese Guillaume Rufin non può certe rappresentare un ostacolo ostico, e Samantha Stosur, che affronterà la cinese Zheng. Nella sessione serale scendono in campo gli assi: Venus Williams proverà a battere la francese Alize Cornet, vittoriosa al primo turno contro Erakovic, mentre Novak Djokovic, detentore del titolo, se la vedrà col giovane Ryan Harrison. Dopo la roboante vittoria sulla connazionale Olga Puchkova, alla quale ha rifilato un doppio 6-0, torna in campo anche Maria Sharapova contro la giapponese Misaki Doi; il match di Masha sarà il quarto sull’Hisense Arena. Sulla Margaret Court previsti altri incontri interessanti. Apre Angelique Kerber, opposta alla ceca Hradecka, e chiude Ana Ivanovic contro la cinese di Taipei Yung-Jan Chan, numero 118 del ranking mondiale. Sempre sulla Margaret Court Arena scenderà in campo per il suo match di secondo turno il numero 4 del tabellone, David Ferrer, a cui non dovrebbe dare molto fastidio il qualificato americano Tim Smyczek, giustiziere del gigante croato Ivo Karlovic. La sessione serale prevede invece un match che potrebbe rivelarsi più che interessante: quello tra il belga Xavier Malisse e lo spagnolo Fernando Verdasco. Rivedremo sul campo 8 anche Jerzy Janowicz, che dopo aver liquidato in tre set il nostro Simone Bolelli è atteso da un secondo turno – quantomeno sulla carta – più che abbordabile, contro il misconosciuto indiano Somdev Devvarman, numero 551 del ranking. E sempre a proposito di “giustizieri” di tennisti azzurri, scende in campo anche Roberto Bautista Agut, che nel primo turno ha estromesso Fabio Fognini; affronterà Jurgen Melzer. In programma anche i primi turni di doppio. La coppia Fognini/Bolelli affronta quella composta da Brunstrom e Nielsen, mentre Errani e Vinci, coppia numero 1 del tabellone, affronta sul campo 20 il duo svedese Arvidsson/Larsson. Chiudono Lorenzi e Starace contro Becker e Moser.

CLICCA QUI PER L’ORDINE DI GIOCO COMPLETO


Nessun Commento per “DAY 3: IN CAMPO DJOKOVIC E SHARAPOVA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.