DAY ONE

New York (USA), 1 settembre 2009 – Tanto pubblico per la prima giornata dello Slam degli Stati Uniti. Gli appassionati della racchetta “a stelle e strisce” hanno affollato l’impianto di Flushing Meadows fino a tarda notte per seguire le gesta dei beniamini di casa. Serena, Venus, Blake, Isner, Kendrick e per ultimo Andy Roddick, sceso […]
martedì, 1 Settembre 2009

New York (USA), 1 settembre 2009 – Tanto pubblico per la prima giornata dello Slam degli Stati Uniti. Gli appassionati della racchetta “a stelle e strisce” hanno affollato l’impianto di Flushing Meadows fino a tarda notte per seguire le gesta dei beniamini di casa. Serena, Venus, Blake, Isner, Kendrick e per ultimo Andy Roddick, sceso in campo dopo le 23.00, sono stati alcuni dei protagonisti principali di questo primo giorno di incontri dell’ultimo Slam del 2009.

Ad aprire i giochi nell’Arthur Ashe Stadium è stata la risorta Kim Cljisters, che non ha vacillato neanche un secondo contro Viktoriya Kutuzova, sconfitta per 6/1 6/1 in meno di un’ora. A prendere il suo posto è arrivato poi Roger Federer, accolto da un caloroso applauso del pubblico americano. Il n.1, sempre a caccia di record e del suo 16.mo Slam, non ha avuto problemi con il giovane statunitense Britton, dominato per 6/1 6/3 7/5.

Il folto programma del torneo maschile è andato avanti lasciandosi alle spalle anche qualche testa di serie. Il risultato più rilevante viene proprio da uno dei campioni di casa impegnato nel primo round. Dopo la vittoria di Blake (n.21) su Ramirez Hidalgo per 6/1 6/4 7/5, John Isner ce l’ha messa tutta per uscire vittorioso dal match contro Hanescu (n.28) per 6/1 7/6 7/6, salvando ben 10 set point nel tie-break del secondo set. A notte fonda è arrivata la vittoria del “prode” Andy Roddick che si è sbarazzato per 6/1 6/4 6/2 del tedesco Phau.

Pessimo inizio per i nostri portacolori. Seppi, Bolelli e Starace non sono riusciti a far niente contro i rispettivi avversari. Sicuramente sulla carta Andreas e Simone avevano dei campioni molto preparati, il tedesco Kohlschreiber (n.23) e il ceko Stepanek (n.15), ma potevamo aspettarci qualcosa in più da Potito, impegnato contro il qualificato Chiudinelli. Un triste 6/0 6/4 6/4 il risultato di Seppi, un triplice 6/4 lo score di Bolelli e un bizzarro 7/6 7/6 6/0 il punteggio di Starace.

Diversa la storia in campo femminile dove Flavia Pennetta (n.10) e Francesca Schiavone (n.26) hanno tenuto alti i nostri colori. Flavia ha dominato la Gallovits per 6/0 6/4, mentre la “Leonessa” ha schiacciato per 6/1 6/2 l’austriaca Muesburger. Fuori invece le altre due italiane in gara questo lunedì di apertura: Alberta Brianti ha ceduto per 6/7 6/1 6/3 alla svizzera Voegele, mentre Maria Elena Camerin si è arresa alla Czink per 6/3 6/4.

Nel resto degli incontri femminile tutto abbastanza in regola. Passano le Williams: Venus fatica fino al terzo per avere la meglio sulla Dushevina, vincono anche Victoria Azarenka (n.8) e Vera Zvonareva (n.7). Cadono, invece, le teste di serie n.25 Kaia Kanepi con la Chang per 6/0 2/6 6/2, e la n.28 Sybille Bammer, con la Martinez Sanchez per 6/4 1/6 7/6.

Bello il programma anche della seconda giornata. Nell’Arthur Ashe Stadium scenderanno in campo la Kuznetsova (n.6) contro la Goerges, la Safina (n.1) contro la Rogowska, e il match tra Djokovic (n.4) e il veterano Ljubicic. Nel serale sfilerà la “principessa” Sharapova (n.29), opposta alla Pironkova, e infine Andy Murray (n.2) se la vedrà con Gulbis.

Campo d’onore anche per la nostra Roberta Vinci, che scenderà come terzo incontro nel Louis Armostrong Stadium opposta alla Jankovic (n.5), impegnata a difendere il secondo posto dello scorso anno. Dei nostri ci saranno anche Flavio Cipolla (secondo incontro campo 5) opposto al francese Bennetteau, Fabio Fognini (primo match campo 8) contro il finlandese Nieminen, e Sara Errani (primo incontro campo 14) contro l’olandese Rus. Nello stesso campo, come quarto incontro, entrerà anche il doppio Bolelli -Seppi per sfidare la coppia Peya-Stakhovsky. I due azzurri potranno così fare le prove generali della formazione che sfiderà in Coppa Davis a Genova la Svizzera di Federer e Wawrinka nel week-end di metà settembre.

Il tabellone maschile degli US Open
Il tabellone femminile degli US Open


Nessun Commento per “DAY ONE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.