DAY TWO: I CAMPIONI E TANTA ITALIA

TENNIS – Al Roland Garros, dopo l’antipasto domenicale, il programma si infittisce con ben 58 partite in campo. Esordiscono i campioni in carica Nadal e Sharapova, ma anche sei italiani: Vinci, Schiavone, Pennetta, Knapp, Lorenzi e Fognini.
lunedì, 27 Maggio 2013

Tennis. Parigi (Francia). È stata tutto sommato una giornata senza grandi scossoni quella che ha inaugurato la 112esima edizione del Roland Garros. Tra gli uomini hanno vinto tutte le teste di serie impegnate: Roger Federer ha passeggiato su Carreno Busta e David Ferrer, senza giocare eccessivamente bene, è riuscito comunque a bagnare il debutto con un successo in tre set. Il match del giorno lo ha vinto senza dubbio Gilles Simon, che ha rimontato un indomito e immarcescibile Lleyton Hewitt. Qualche sorpresa in più tra le donne, tra cui spicca senza dubbio l’eliminazione dell’undicesima testa di serie Nadia Petrova, che ha gettato la partita contro la giovane portoricana Monica Puig. Della cosa può essere felice Sara Errani, che oltre a vincere facilmente la sua prima partita, ha visto cadere anche una potenziale ostica avversaria, che avrebbe potuto complicarle il cammino, visto che era inserita nel suo ottavo di finale. Non può essere invece considerata una sorpresa l’eliminazione di Venus Williams, che comunque ha dato vita con Urszula Radwanska alla migliore partita della giornata. L’Italia ha chiuso imbattuta il day one, con Andreas Seppi che è “sopravvissuto” ad una battagli di 5 set contro l’argentino Mayer. L’altoatesino ha confermato tutti i problemi recenti, ma per lo meno ha dimostrato di saper lottare, recuperando un pericolosissimo 2-4 nel parziale decisivo. Il giorno due, prevede ben 58 partite, tra le quali spiccano gli esordi dei due campioni in carica Rafael Nadal e Maria Sharapova, oltre a quelle che vedono impegnati ben sei italiani, quattro donne e due uomini.

Philippe Chartier. Parata di stelle sul centrale parigino, che apre la giornata con il match tra la campionessa del 2011 Na Li e l’esperta spagnola Anabel Medina Garrigues, ostica cliente per un primo turno. Subito dopo sarà la volta di uno dei primi turni più interessanti del tabellone maschile, che mette di fronte la quinta testa di serie Tomas Berdych, con l’idolo di casa Gael Monfils. Il coloured francese non è più il giocatore di qualche anno fa, ma negli ultimi tempi è in netta ripresa, come dimostra il fresco ritorno tra i primi 100. Al Roland Garros, Gael vanta un quarto ed una semifinale e su questi campi trova sempre grandi stimoli. Per questo Berdych deve prendere l’impegno con le molle. Al termine della super sfida appena analizzata, sarà la volta di Rafa Nadal, che apre la caccia all’ottava coppa dei moschettieri contro il bombardiere tedesco Daniel Brands, giocatore in ascesa, dotato di un ottimo servizio e dritto, ma debole sul lato sinistro e destinato, sulla carta, ad essere tritato dal dritto incrociato del fenomeno maiorchino. La giornata si chiude con la prima uscita di Maria Sharapova, opposta alla (teoricamente) innocua cinese Su – Wei Hsieh.

Suzanne Lenglen. Sul secondo campo in ordine di importanza, apre le danze Agnieszka Radwanska, che prova a ritrovarsi dopo un periodo piuttosto buio, contro l’israeliana Shahar Peer. Successivamente sarà la volta di Jo Wilfried Tsonga, che sfida il vincitore del challenger del Roma Garden Aljaz Bedene, un incontro teoricamente privo di insidie. Ben più incerto è invece il terzo match in programma con la sempre più in crisi Caroline Wozniacki, che sfida la 19enne Laura Robson, molto in forma nell’ultimo periodo. Questo è uno dei primi turni più interessanti del tabellone femminile, tuttavia, se la danese non cambia registro, il rischio è quello di assistere ad un match a senso unico. Il programma si chiude con l’altro big francese, Richard Gasquet, che affronta l’ucraino Sergiy Stakhovsky.

Italiani. Giornata ricca per il tennis italiano, che schiera ben 6 dei suoi 10 rappresentanti. In rigoroso ordine temporale i primi a scendere in campo saranno Roberta Vinci (campo 1) e Paolo Lorenzi (campo 8), entrambi programmati in apertura di programma. Sulla carta agevole l’impegno della tarantina contro la francese Stephanie Foretz, giocatrice fuori dalle prime 100, già battuta nell’unico precedente. Più impegnativo l’esordio del terzo giocatore del nostro paese, opposto al tedesco Tobias Kamke, contro il quale proverà finalmente a vincere la sua prima partita nel tabellone principale di uno Slam. Il problema più grande per il tennista residente a Siena, è la difficoltà a reggere il confronto sulla lunga distanza, come necessariamente impone un Major. Sul campo 14, programmato come terzo match, Fabio Fognini apre il suo torneo contro il qualificato Andreas Beck. Un incontro decisamente alla portata, data la scarsa attitudine al rosso del tedesco, che peraltro è anche rientrato recentemente da un lungo infortunio. Chiudono il programma dei rispettivi campi Flavia Pennetta (campo 1), Francesca Schiavone (campo 3) e Karin Knapp (campo 7). Impegni decisamente complicati per la brindisina e per l’altoatesina, che non partono favorite rispettivamente contro Kirsten Flipkens e Sloane Stephens. Più semplice invece, almeno sulla carta, il debutto della leonessa, campionessa nel 2010, contro l’ungherese Melinda Czink, numero 110 del ranking Wta.

Il resto del programma. Tantissime le partite interessanti in programma domani. Difficile anche solo orientarsi in mezzo a tanto ben di dio. Tra gli uomini attenzione a Nick Kyrgios, che con i suoi 18 anni appena compiuti è il più giovane tennista in tabellone (con una wild card). Il vincitore dell’Australian Open Junior apre il programma sul campo 17, contro il veterano Radek Stepanek, un confronto tra generazioni sicuramente da tenere d’occhio. Tra le ragazze, un primo turno da non perdere è quello che apre la giornata sul campo 4, tra Carla Suarez Navarro e la semifinalista romana Simona Halep.

Per consultare il programma per intero, clicca qui       


Nessun Commento per “DAY TWO: I CAMPIONI E TANTA ITALIA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • DJOKOVIC CON NADAL, PER FEDERER C’È FERRER TENNIS - A Parigi sono stati sorteggiati i tabelloni della 112esima edizione del Roland Garros: il serbo, nella potenziale semifinale, affronterà Rafael Nadal, mentre dalla parte dello […]
  • SERENA PESCA RADWANSKA, SHARAPOVA CON AZARENKA TENNIS - A Parigi sono stati sorteggiati i tabelloni della 112esima edizione del Roland Garros: la numero uno del mondo è stata abbinata nella potenziale semifinale alla Radwanska, mentre […]
  • DAY 5: RAFA, NOLE, MASHA E GLI ITALIANI TENNIS – Sarà un giovedì minacciato dalla pioggia al Roland Garros. Tornano in campo Nadal, Djokovic, Sharapova e Azarenka. Fognini atteso dalla prova Rosol, la Schiavone affronta Flipkens […]
  • AUSTRALIAN OPEN DAY 1: APRONO NOLE E MASHA Parte la 105esima edizione dell’Australian Open. I piatti forti di giornata sono gli esordi di Djokovic e Sharapova. Iniziano il loro torneo anche Ferrer, Berdych, Radwanska e Li. Sei […]
  • DA BARCELONA A STOCCARDA, PASSANDO PER MARRAKECH E BUCHAREST TENNIS - Quattro tornei sulla terra questa settimana, due per l'Atp ed altrettanti per Wta. In Romania ci sono Fognini e Seppi, Lorenzi se la gioca in Catalogna dove è già approdato al […]
  • È ANCORA AZARENKA – SHARAPOVA TENNIS – A Wimbledon , per il secondo Slam di fila le due campionesse dell’Est Europa vengono sorteggiate nella stessa metà di tabellone. Serena Williams quindi, viene abbinata ad […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.