DEL POTRO, SABATINI E UN PAESE CHE SOGNA

A Miami, il gigante di Tandil si allena con la ex numero 3 del mondo. Lui prepara la Davis, lei l'esibizione contro la Seles del 10 marzo a New York. Entusiasmo in Argentina
martedì, 17 Febbraio 2015

TENNIS – La foto è stata scattata e twittata il giorno di San Valentino. Amore incondizionato (sportivo, of course) tra due miti del tennis argentino di oggi – Juan Martin Del Potro – e di ieri, la leggendaria Gabriela Sabatini, oggi radiosa 44enne. Il gigante di Tandil, 26 anni e un lungo periodo di inattività alle spalle per l’oramai arcinoto infortunio al polso, assieme alla ex numero 3 del mondo. “Concludo così un’eccellente settimana: il miglior allenamento con la più grande, la mia amica Gabi”, si legge su Twitter. Mentre Gabi, Gabriela, da par suo prepara il match di esibizione contro Monica Seles previsto al Madison Square Garden di New York il prossimo 10 marzo.

I due si sono allenati a Miami, dove Delpo sta recuperando in seguito all’intervento chirurgico al polso sinistro cui è stato di recente sottoposto. La foto ha fatto ben presto il giro del mondo e ha entusiasmato i tifosi argentini, già felici per via dell’annunciato ritorno in Coppa Davis dell’ex numero 4 del ranking Atp. Tanto allenamento ma anche (e finalmente, per noi che aspettiamo l’ennesimo ritorno in campo del giocatore) volti felici: è questo il profilo scelto dall’entourage dell’atleta.

A conferma del cambio di rotta l’entusiastico (anche questo) comunicato stampa della federazione argentina, in cui si accoglie con “profonda gioia le recenti esternazioni di Del Porto, che riflettono la cura, la dedizione e l’umiltà con le quali sta svolgendo il delicato lavoro di recupero”. L’ultima, fugace, apparizione di Juan Martin Del Potro risale al torneo di Sydney dello scorso gennaio. In Australia ha superato Stakhovsky e Fognini prima di cedere in due set a Kukushkin ai quarti di finale. Mentre l’ultima apparizione in Coppa Davis è datata 14 settembre 2012, quando superò in tre set (6-4, 6-4, 6-2) il ceco Radek Stepanek. Nel week end compreso tra il 6 e l’8 marzo, dunque, guiderà a Buenos Aires la truppa albiceleste nel derby sudamericano contro il Brasile, capace a sua volta di spedire in “Serie B” la Spagna.

Delpo guiderà i suoi in campo e fuori. Prosegue infatti la nota: “In sintonia con le sue parole, abbiamo la volontà di riprendere il percorso che mira a ristrutturare il circuito juniores, ampliare le risorse umane per lo sviluppo dell’esperienza internazionale dei migliori, realizzare il sogno del Centro Nazionale e distribuire i proventi della Davis sul vivaio”.

Prima ancora di tornare a giocare, Juan Martin Del Potro ha già ritrovato i panni del simbolo (ammesso che li abbia mai svestiti). Accanto a lui Gabriela Sabatini: l’Argentina sogna, ma il resto del mondo certo non resta indifferente.


Nessun Commento per “DEL POTRO, SABATINI E UN PAESE CHE SOGNA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • DEL POTRO, ADDIO PARIGI. TORNA IN DAVIS? L'argentino non tocca la racchetta da mesi e salterà il torneo di Parigi. Possibile un suo ritorno per la Coppa Davis a metà luglio. Intanto si dedica al calcio
  • DEL POTRO: “IL MIO IDOLO? GOKU” TENNIS - Juan Martin Del Potro crede ancora che il suo destino fosse quello di diventare un calciatore. Vive in giro per il mondo ma torna sempre a Tandil a casa dei suoi genitori che […]
  • DEL POTRO E JAITE: IL GRANDE GELO Il rapporto tra il tennista ed il capitano di Davis non è mai stato dei più cordiali. Ora rischia di incrinarsi ulteriormente
  • FORFAIT DEL POTRO, REP.CECA IN FINALE Il numero uno argentino cede all’infortunio al polso. Al suo posto Martin Jaite schiera Carlos Berlocq, che non può nulla contro il solito Tomas Berdych. È il terzo punto per i cechi, che […]
  • COPPA DAVIS: LA FINALE IN 10 FOTO Tre giorni di incontri al cardiopalmo tra Spagna e Argentina, raccontati attraverso le immagini del fotografo Felice Calabrò
  • IITALIA-ARGENTINA, IN COPPA DAVIS PARTONO LORENZI E PELLA Effettuato il sorteggio per Argentina-Italia, match del primo turno di Coppa Davis. L'esordio vedrà in campo Paolo Lorenzi e Guido Pella

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.