DEL POTRO: “VOGLIO GIOCARE CONTRO I MIGLIORI”

L'argentino, rientrato da poco nel circuito dopo una serie incredibile di infortuni, ha chiaro in testa il suo obiettivo.
giovedì, 25 Febbraio 2016

TENNIS – Juan Martin del Potro ed i suoi innumerevoli infortuni, storia incredibile per chi, come lui, nell’era dei fab 4 è riuscito a mettere le mani su uno Slam dando sempre, costantemente, la sensazione (quando il fisico glielo ha permesso) di gareggiare ad armi più che pari coi migliori al mondo. Il gigante di Tandil, ha giocato il torneo di Buenos Aires dopo un’assenza lunga 11 mesi, periodo questo difficilissimo dove nelle psiche del sudamericano sono spesso subentrati retro-pensieri nefasti, la paura di non tornare in breve tempo quel giocatore capace di far malissimo da fondo campo ed incutere timore con la propria stra-bordante fisicità.

Dopo aver raggiunto la semifinale a Delray Beach, al suo arrivo a Buenos Aires, DelPo ha parlato così ai media: “Sono felicissimo anche di ritrovare le piccole cose che solo il circuito può darti. Sono quelle sensazioni che ti fanno capire che sei arrivato di nuovo nel posto in cui ti compete e per cui hai sgomitato tanto, forse troppo tempo”.

Il gigante di Tandil, dopo Delray ha scelto di non sollecitare ulteriormente il proprio fisico decidendo, saggiamente, di non prendere parte al torneo in corso d’opera ad Acapulco (Messico), scelta più che condivisibile visto il lungo periodo d’inattività. Dopo una buona settimana di allenamenti piuttosto intensi in quel di Miami, l’ex vincitore degli US Open tornerà presto in campo e l’obiettivo, chiaramente, sarà quello gradualmente di tornare a competere coi migliori del ranking: “Sto lavorando per gradi. Non sono così sprovveduto da pensare che possa far già partita pari coi primi cinque, dieci del mondo ma, il mio focus è assolutamente quello di ridurre questo gap nel più breve tempo possibile. Penso che un atleta debba sempre focalizzare il suo traguardo ed io lavoro per tornare a d essere quel giocatore, per così dire, fastidioso”, ha dichiarato DelPo.

Nelle ultime settimane anche la ‘questione polso’ sembra essere rientrata. Non fa più male ed il rovescio sta, lentamente, tornando ad essere arma da utilizzare per far male agli avversari: “Non sento nessun tipo di dolore, questa è una vittoria che non ha prezzo dopo un calvario lungo una vita. Adesso sto gestendo il mio fisico per portarlo in ottime condizioni per Indian Wells, sperando di riuscire a scalare ancora tante posizioni in classifica. Non ho problemi al polso ma sento una leggera stanchezza in altre parti, come ovvio che sia. In passato ho avuto infortuni praticamente ovunque, dalla schiena alle ginocchia, passando per la spalla”, ha detto un sorridente Juan Martin.

Infine, l’argentino ha inviato un messaggio al circuito puntando decisamente alle prime posizioni del ranking: “Voglio giocare bene per tornare ad essere lassù e, perchè, no, giocarmela contro i primi cinque del mondo. Volete i nomi, Direi i primi tre della classifica…”, a buon intenditori poche parole.


Nessun Commento per “DEL POTRO: "VOGLIO GIOCARE CONTRO I MIGLIORI"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.