DIMITROV ELIMINATO, FERRER SCALDA IL MOTORINO

Tennis. Nel recupero degli incontri di secondo turno interrotti ieri per pioggia esce di scena il 21enne bulgaro, mentre il numero quattro del mondo piega la resistenza del connazionale Bautista Agut. Avanti anche Chardy, Dolgopolov e Haas.

Non è stato il torneo di Roger Federer questo Wimbledon 2013, così come per Grigor Dimitrov, considerato da tutti un suo possibile erede, per gesti e movenze. Nell’incontro interrotto 9-8 al quinto set contro Grega Zemlja, il bulgaro si ritrovava a servire per allungare il match, dopo che ieri aveva già annullato tre match point al suo avversario. Il numero 29 del mondo non riesce però a ribaltare il match lamentandosi della scivolosità del terreno. E, dopo aver annullato altri due punti della vittoria, finisce per cedere a Zemjla che sfrutta la sesta occasione per chiudere la partita, conclusa con il punteggio finale di 11 game a 9. Il ventunenne talento bulgaro è stato ancora bocciato in una prova dello Slam. Lo aspettiamo da ripetente a settembre, all’esame US Open. Al terzo turno Zemjla sarà invece l’avversario di Juan Martin Delpotro.

Avanza al terzo turno la testa di serie numero quattro del tabellone David Ferrer, messo duramente alla prova dallo spagnolo Roberto Bautista Agut, numero 60 del ranking e alla sua prima partecipazione nel main draw di Wimbledon. Ferrer ha prevalso in quattro set sul connazionale, il quale, con le sue smorzate e le sue accelerazioni, ha complicato la vita al colosso di Javea. In apertura di primo set il numero quattro del mondo riesce subito ad andare avanti di un break e a confermare il vantaggio chiudendo per 6-3. Ma nel secondo Bautista Agut comincia a diminuire i suoi errori non forzati, mettendo in difficoltà Ferrer sul suo stesso terreno: il palleggio prolungato. Così il 25enne di Castellon de la Plana riesce a conquistare il secondo set restituendo a David il 6-3 del primo parziale. Nel terzo set Ferrer sembra riprendere il controllo della situazione, piazzando il break in apertura e consolidado il vantaggio sul 5-2. Ma la reazione di Agut arriva al momento giusto e riesce ad agganciare il connazionale sul 5-5, arrivando al tie break. Qui Ferrer gioca meglio i punti finali, sale di livello e riesce a portare a casa il terzo set chiudendo sette punti a quattro. Nel quarto set Bautista Agut continua a tener testa a David, arrivando fino al 5-5, quando però la temperatura diventa troppo alta per lui. E Ferrer, che a queste temperature è più abituato, effettua lo strappo finale effettuando il break decisivo e andando a servire per il match Prossimo avversario di Ferrer sarà Alexandr Dolgopolov che liquida in tre set Santiago Giraldo. Si riprendeva dal punteggio di 6-3 3-0 per l’ucraino che si è complicato un po’ la vita facendosi recuperare sul 5-5, per poi chiudere 7-5 nel secondo set. Nel terzo parziale Giraldo si è però dimostrato giocatore da terra rossa  e con poca dimestichezza sull’erba. Il tennis di Dolgopolov è più ricco e vario di quello del colombiano e l’incontro è stato chiuso sul 6-3 finale, con l’ucraino che ha messo a segno una buona quantità di ace.

Tommy Haas si prenota per un interessante match di terzo turno contro Feliciano Lopez, giocatore che come lui se la cava piuttosto bene nei pressi della rete. Il 35enne tedesco ha superato facilmente in tre set il tennista di Taipei Jimmy Wang, numero 151 del ranking. Haas, che è alla sua 14.ma partecipazione ai Championship, proverà a eguagliare il suo migliore risultato raggiunto qui a Londra: la semifinale persa da Federer nel 2009. Sarà Jeremy Chardy l’avversario di terzo turno di Novak Djokovic nella parte alta del tabellone. Il francese ha regolato in quattro set (con due tie-break) il tedesco Jan-Lennard Struff, classe 1990 e numero 115 del mondo. Chissà se il transalpino – che ha appena raggiunto il suo best ranking – riuscirà a complicare il cammino del numero 1 del mondo verso una finale che sembra già avere in tasca.

 

I risultati dei recuperi dei match di secondo turno:

G.Zemjla b. G.Dimitrov 3-6 7-6(4) 3-6 6-4 11-9

J.Chardy b. J-L Struff 6-2 5-7 7-6(6) 7-6(4)

T.Haas b. J.Wang 6-3 6-2 7-5

A.Dolgopolov b. S.Giraldo 6-4 7-5 6-3

D.Ferrer b. R.Bautista Agut 6-3 3-6 7-6(4) 7-5


Nessun Commento per “DIMITROV ELIMINATO, FERRER SCALDA IL MOTORINO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.