DIMITROV: “HO CAMBIATO RACCHETTA, MI SERVE TEMPO”

Il bulgaro parla di un pessimo 2019 e del cambio di attrezzo

Un Dimitrov ancora molto lontano dal ritrovare una forma accettabile. Un 2019 pessimo, l’ennesima eliminazione fra Atlanta e Los Cabos piuttosto precoci: l’incubo non finisce e lui commenta così.

“È stato un insieme di cose. Nel tennis sono tanti gli elementi decisivi e se non hai la mentalità giusta non è facile vincere. L’infortunio al braccio mi ha fermato, negli ultimi sei mesi mi ha dato parecchie noie. Ho dovuto cambiare racchetta e non è mai facile abituarsi a un nuovo attrezzo. Ci vuole tempo ed è normale perdere fiducia e gioco, devo tornare ma è qualcosa di emozionante per me. Non può andare peggio di così, sto meglio e credo di andare nella direzione giusta”.

Greg, che è anche passato a Stepanek come coach, parla poi dei fab 3: Roger, Nole, Rafa e anche Andy hanno dominato negli ultimi anni, i loro risultati parlano da soli e sono dei giocatori che fanno una competizione a parte. Impariamo molto da loro e vogliamo affrontarli. La nuova generazione c’è e sono in molti ad avere del potenziale, non posso citarne uno in particolare perché tutti hanno avuto ottimi risultati”.


Nessun Commento per “DIMITROV: "HO CAMBIATO RACCHETTA, MI SERVE TEMPO"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di mAGGIO 2019

  • Serena vede "rosso". Al Foro Italico si è ritirata inaspettatamente per un risentimento al ginocchio, ma "Little Sister" non si arrende e ora punta diritta verso il Roland Garros.
  • Federer torna sulla terra. Anche Roma è rientrata nella programmazione di "King Roger" in vista del French Open. A seguito della sua partecipazione, la Fit ha addirittura aumentato il prezzo dei biglietti!
  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.