DJOKOVIC: “ECCO LA DIFFERENZA FRA FEDERER E NADAL”

Djokovic parla delle differenze fra Nadal e Federer

Tennis. Djokovic è in semifinale a Shanghai, in occasione dle penultimo Masters 1000 dell’anno, prima di Parigi-Bercy e soprattutto delle Atp Finals. Incontrerà Zverev A., nella parte alta del tabellone c’è Federer con Coric. Il serbo ha parlato delle differenze frail campione svizzero e Nadal.

“Credo che entrambi possano dire che il tennis sia cambiato abbastanza, specialmente Roger che sta giocando ai massimi livelli da molti anni, più di me e Rafa. Faceva parte della generazione di giocatori che praticavano il serve and volley e dominavano, come Pete [Sampras], Becker, Edberg, Ivanisevic. Oggi invece anche l’erba è un po’ più lenta. Il tennis adesso favorisce i giocatori che giocano con i piedi sulla riga di fondo, abbiamo tutti dovuto aggiustare il nostro gioco a questa esigenza. Ovviamente le qualità difensive di Nadal sono probabilmente le migliori in circolazione”.

Il serbo si dice stupefatto dal gioco dello spagnolo: “È incredibile il modo in cui colpisce la palla su tutte le superfici, specialmente sulla terra battuta. E poi c’è Roger, con la sua infinita varietà di colpi. Ma penso che nel corso degli anni, non solo loro due, ma io stesso e gli altri tennisti, abbiamo avvertito l’esigenza di migliorare e arricchire il nostro gioco. Adesso se vuoi essere al top del tennis maschile devi avere un gioco offensivo. È importante tanto quanto quello difensivo. Devi avere un gioco completo su tutte le diverse superficiOggi si risponde meglio che mai, il che rende un po’ più complicato venire a rete. Solo l’erba, essendo la superficie più rapida, ti consente di scendere a rete un po’ di più. Ecco perchè sto cercando anch’io di rendere più vario possibile il mio gioco”.

.


Nessun Commento per “DJOKOVIC: "ECCO LA DIFFERENZA FRA FEDERER E NADAL"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.