DJOKOVIC E IL SUO IMPEGNO PER I MENO FORTUNATI

Il 16 volte campione Slam ha sempre aiutato i meno fortunati, soprattutto i suoi connazionali fin dalla tenera età

Tennis. Dopo essere diventato un tennista di altissimo livello, Novak Djokovic non ha mai dimenticato la sua infanzia difficile e le sue origini umili. Per questo ha deciso insieme a sua moglie di aiutare con i suoi mezzi economici i connazionali meno fortunati, soprattutto bambini.

“Ogni bambino è un essere unico, pieno di potenzialità e talenti che deve avere la possibilità di scoprire. Abbiamo l’obbligo di scommettere su ciascuno di essi e di contribuire a migliorare il mondo.

Siamo determinati con mio marito a continuare ad investire sui più piccoli, al fine di permettergli di avere una formazione professionale” – ha spiegato il serbo in una recente intervista.

Noi serbi siamo molto aperti. E siamo bravi nello sport perché siamo gente che ha sempre dovuto faticare, oltre ad avere la predisposizione genetica. […] Sono grato e orgoglioso delle mie origini che ho abbracciato, accettato e amato. Ma non nazionalista, nel senso di non accettare altre culture.

E sulla Serbia voglio aggiungere quello che raccontava mio nonno, che camminava chilometri e chilometri, per giorni e giorni. Per acqua e cibo.

Ci si aiutava, e forse anche per questo siamo bravi negli sport di squadra. Ma, negli ultimi venti anni, anche in quelli individuali“ – ha aggiunto il 16 volte campione Slam.


Nessun Commento per “DJOKOVIC E IL SUO IMPEGNO PER I MENO FORTUNATI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.