DJOKOVIC: “LA SPALLA E’ OK, AGLI US OPEN NON ERO A POSTO MENTALMENTE”

Esordio vincente in Giappone per Djokovic: gioca in doppio e vince in singolare

Djokovic è tornato in campo e lo ha fatto vincendo: prima si è riscaldato e testato col doppio, poi l’esordio in singolare nel torneo di Tokyo. Il responso sembra positivo, così come il test sugli stessi campi in cui si disputeranno le prossime Olimpiadi.

Questa è una delle ragioni principali per cui vado a Tokyo per la prima volta. Uno dei motivi per partecipare al doppio era vedere come avrei sentito la spalla durante il gioco” ha poi dichiarato. “Il doppio è ovviamente diverso dal singolo, ma stai comunque giocando un incontro ufficiale – senti la tensione e devi lottare in campo. Molti servizi e risposte, palle basse e palle veloci, ma sembra che la spalla stia bene dopo tutto questo; spero quindi che sarà lo stesso in singolare”.

Novak poi fornisce una motivazione interessante cirva la possibilità che il problema fisico avuto abbia una natura psicologica:  “Credo che gli infortuni siano una manifestazione di ciò che accade a livello mentale, occorre prestare attenzione ad alcune cose, rinforzare alcuni muscoli, la postura, per evitare il rischio di una ricaduta. Spero davvero di giocare quante più partite possibili questa settimana”.


Nessun Commento per “DJOKOVIC: "LA SPALLA E' OK, AGLI US OPEN NON ERO A POSTO MENTALMENTE"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.