DJOKOVIC: “NON GUARDO GLI ALTRI DALL’ALTO IN BASSO”

Il numero 1 del mondo, presidente del Consiglio dei giocatori, ha risposto alle critiche di guardare gli altri dall’alto in basso
giovedì, 11 Giugno 2020

Tennis. Novak Djokovic è l’organizzatore di una delle esibizioni che si svolgeranno in questo periodo, l’Adria Tour. Il numero 1 del mondo è stato recentemente ospite del podcast “Wish & Go”, dove ha risposto alle critiche relative ad alcune sue esternazioni durante il periodo della quarantena.

“Non guardo gli altri dall’alto in basso”, ha dichiarato il 17 volte campione Slam, “né critico chi invece preferisce stare in disparte e non parlare di argomenti sociali, ma sono una persona che vuole evidenziare certe cose perché ho una certa influenza nella società e voglio condividere qualcosa che attraverso la mia esperienza potrà essere utile a qualcuno, e ad altri no. 

Non ho un’influenza significativa sul modo in cui la gente lo recepisce e lo fa proprio.”

Nole ha smentito la voce secondo cui non avrebbe mangiato nulla prima della finale di Wimbledon 2019 contro Roger Federer. Il veterano di Belgrado si impose al quinto set dopo aver annullato due match point.

“Di solito non mangio molto prima delle partite. Non prendo quattro uova con la pancetta al mattino e so che ci sono sportivi che lo fanno. La finale di Wimbledon era alle due del pomeriggio e prima delle partita sono rimasto essenzialmente sui liquidi e sui cibi leggeri. 

Ad esempio, verdure bollite senza condimenti, olio o altro; per avere forza ed energia, frutta e fiocchi d’avena.

Certo, bevo molti liquidi, mi idrato con integratori vitaminici e bevande sportive che mi forniscono l’energia necessaria.

Ma questo vale per me. Conosco molti atleti a cui piace mangiare e sentirsi sazi, ma il tennis è uno sport diverso rispetto a qualsiasi altro sport, dal punto di vista dei requisiti fisici e del relativo fabbisogno. Quella partita nella finale di Wimbledon è durata quattro ore e mezza, cinque ore. 

Durante le partite, mangio soprattutto datteri e talvolta una piccola banana. Bevo acqua e due bevande energetiche che ho con me. Credo molto nell’aspetto mentale e nella gestione delle emozioni.”


Nessun Commento per “DJOKOVIC: "NON GUARDO GLI ALTRI DALL'ALTO IN BASSO"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.