DJOKOVIC E LO STRANO RAPPORTO CON ROGER FEDERER

Annacone prova a spiegare il rapporto fra Nole e Roger
martedì, 8 Gennaio 2019

Tennis. Djokovic e Federer, un rapporto spesso indecifrabile. Si è parlato spesso di una rivalità anche fuori dal campo fra i due, però smentita da un Annacone coach per 3 anni dello svizzero e che racconta come negli spogliatoi si salutassero e parlassero senza alcun tipo di remora.

Federer mi ha detto che con Djokovic ha un rapporto particolare perché non è mai riuscito a inquadrarlo. Quando ha provato a parlarci, oltre i classici cinque minuti, non ha mai compreso appieno il suo atteggiamento. Djokovic gli dice una cosa e qualche volta fa l’opposto. Anche a Chicago, nella Laver Cup, Djokovic si è presentato dicendo che era stanchissimo e chiedendo di giocare il più tardi possibile; poi invece voleva scendere in campo subito. E anche in doppio, era deciso che avrebbero giocato insieme, e Djokovic insisteva per giocare prima. Non è che ci sia un cattivo rapporto, ma spesso Federer non riesce sempre a capirlo fino in fondo“.

Tobias Summerer, coach di Philipp Kohlschreiber, ha invece parlato di come Zverev sia riuscito ad avere la meglio proprio su Nole che, a suo dire, non è poi così imbattibile: “Sascha era già un top player in questi ultimi anniForse non era andato lontano negli Slam, ma aveva già vinto dei Masters 1000, battendo avversari forti. Quello che mi ha sorpreso a Londra è che Sascha ha servito in modo incredibile. E quando serve così, è ingiocabile. Commette meno errori gratuiti, gioca aggressivo sulla diagonale del dritto e il servizio è un’arma letaleOgni giocatore è vulnerabile. Novak Djokovic non è una macchina, anche se ha giocato ad un livello pazzesco fino al match contro Khachanov. È dura batterlo, ma credo ci siano opportunità anche per altri giocatori”.


Nessun Commento per “DJOKOVIC E LO STRANO RAPPORTO CON ROGER FEDERER”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.