DJOKOVIC, RITORNO AL FUTURO: VADJA, POI LENDL

Novak Djokovic torna ad un vecchio e storico componente dello staff e sogna Lendl
martedì, 10 Aprile 2018

Tennis. Novak Djokovic è tornato ad allenarsi in questi giorni, la notizia non è solo questa, ma soprattutto è rappresentata dal componente che faceva parte dello staff pronto seguirlo e ad assisterlo in quest’ennesimo tentativo di ritorno ad alti livelli, dopo due stagioni piuttosto negative. Trattatasi di Vadja, che dopo la separazione di circa un anno fa torna ad allenarsi con l’ex n.1 del mondo, per ora senza annunci ufficiali da parte di quest’ultimo.

Potrebbe semplicemente trattarsi di un favore personale dello storico coach, in vista di un rapporto pluriennale e di una sana amicizia e stima fra i due, per un Joker rimasto solo dopo aver lasciato Agassi prima e Stepanek poi dopo pochi mesi di infruttuosa collaborazione. Nole aveva bisogno di nuovi stimoli, non li ha saputi trovare cambiando lo storico staff, dunque presumibile abbia deciso di tornare all’antico.

Il sogno però potrebbe essere un altro, quello di vedere nel proprio angolo un altro grande campione del tennis come fu Becker anni fa: parliamo dell’ex coach di Murray, il glaciale Lendl. Ad ora sono solo supposizioni, ma voci di corridoio vorrebbero Djokovic suggestionato dall’idea, con il campione ceco che potrebbe decidere di vivere una nuova sfida, da capire se a tempo pieno, visto che questo elemento aveva rappresentato il motivo di rottura con Andy, il quale lo desiderava nel box in tutti i tornei, anziché part time.

Da capire se gli interessi ed esigenze dei due possano convergere in un’unica direzione: il tennis ha bisogno di ritrovare uno dei suoi più carismatici rappresentanti.


Nessun Commento per “DJOKOVIC, RITORNO AL FUTURO: VADJA, POI LENDL”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.