DJOKOVIC SFIDA CARUSO: “IN TRIBUNA MIO FIGLIO”

Il serbo pronto a sfidare di nuovo un italiano a Parigi, con un tifoso in più sugli spalti

L’incubo dello scorso anno, un italiano che a sorpresa lo elimina dai quarti di finale. Parigi gli presenta il conto, per Djokovic è la volta di Caruso dopo Cecchinato. Avrà però un tifoso in più sugli spalti, ancora una volta: suo figlio. Nole racconta così’ le sue emozioni.

“Sì, c’era. Era la prima volta che assisteva ad un match dal vivo in tribuna. È stato particolare per me vederlo lì e non mi aspettavo rimanesse per tutta la partita. Jelena mi ha detto che dopo venti minuti le ha detto: ‘Io ho finito. Adesso dove andiamo?’ Lui aveva finito. Ma Jelena gli ha risposto: ‘No, volevi venire a vedere papà e adesso rimaniamo fino alla fine’. Poi è rimasto tranquillamente, anche perché era lì con i suoi amici, era in compagnia”.

Pare non ci sia alcun secondo figlio però, all’orizzone, almeno per ora: “Insomma, è ancora troppo piccolo, non è ancora pronto per rimanere a guardare interi match, soprattutto qui. Però è stato bello vederlo lì quando sono entrato in campo, mi si è riempito il cuore e mi ha anche rilassato un po’, dato che nel pre-partita sei un po’ nervoso, pensi al match, alle aspettative… Sì, è stato bello“.

Queste invece le parole di Caruso alla vigilia del match più importante della sua vita: “Entrerò in campo come ogni volta, dopotutto è soltanto una partita di tennis, quindi non bisogna esagerare. Chi preferisco tra i Big 3? Mi piace guardare il bel tennis. Mi sono allenato con Roger Federer a Zurigo nel 2013 prima dei Masters 1000 americani. Un grandissimo signore. Potrei chiedere a Cecchinato come battere Nole!”.


Nessun Commento per “DJOKOVIC SFIDA CARUSO: "IN TRIBUNA MIO FIGLIO"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.