DJOKOVIC: “SONO TRISTE E VUOTO, CHIEDO SCUSA A TUTTI”

Il numero 1 del mondo ha chiesto scusa a tutti dopo essere stato squalificato dagli US Open per una pallata al giudice di linea
lunedì, 7 Settembre 2020

Tennis. La notizia più scioccante di questo US Open resterà la clamorosa squalifica inflitta da Novak Djokovic per via della ‘pallata’ di frustrazione che ha colpito una giudice di linea durante il suo match di ottavi contro Pablo Carreno Busta. La USTA non ha potuto far altro che comminare la sanzione più dura prevista dal regolamento.

In ottemperanza alle regole del Grand Slam, a seguito della sua azione di aver colpito intenzionalmente una pallina in maniera pericolosa e scriteriata all’interno dei confini del campo o avendola colpita con negligente noncuranza delle conseguenze, il giudice arbitro dello US Open ha squalificato Novak Djokovic dallo US Open 2020.

A causa di questa squalifica, Djokovic perderà tutti i punti guadagnati allo US Open e sarà multato per una somma pari al montepremi vinto al torneo in aggiunta a tutte le multe che saranno comminate per l’incidente occorso” – si legge nel comunicato diffuso dalla USTA.

Poco dopo sono arrivate anche le scuse di Nole: “Tutta questa situazione mi ha lasciato triste e vuoto. Ho chiesto notizie della giudice di linea e il torneo mi ha detto che grazie a Dio sta bene.

Sono molto dispiaciuto di averle causato così tanto stress. Così involontario. Così sbagliato. Non rivelerò il suo nome a rispetto della sua privacy.

Per quel che riguarda la squalifica, devo riguardarmi dentro e lavorare sulla mia delusione e convertire tutto questo in una lezione per la mia crescita e il mio sviluppo come giocatore e come essere umano.

Mi scuso con lo US Open e con tutte le persone coinvolte nell’evento per il mio comportamento. Sono molto grato al mio team e alla mia famiglia per essere la mia ancora di supporto, e ai miei tifosi per essere sempre al mio fianco. Grazie, e mi dispiace”.


Nessun Commento per “DJOKOVIC: "SONO TRISTE E VUOTO, CHIEDO SCUSA A TUTTI"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.